Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Enti confluiti nel CNR

Istituto Nazionale per la Fisica della Materia

Il 7 Giugno 2003 è entrato in vigore il decreto legislativo di riordino del Consiglio Nazionale delle Ricerche (d. lgs. 4 giugno 2003 n.127, pubblicato sulla G.U.R.I. Serie Generale n.129 del 6 Giugno 2003), che prevede (vd. art. 23) l'accorpamento dell'INFM al CNR.

A seguito dell'emanazione del provvedimento, il 6 Giugno 2003 il Presidente del Consiglio dei Ministri ha conferito con proprio decreto al Prof. Adriano De Maio, già Rettore del Politecnico di Milano ed attualmente Rettore della LUISS di Roma, l'incarico di Commissario straordinario del CNR.

L'INFM è organizzato su una vasta rete di Unità di Ricerca e di strutture di coordinamento dislocate sull'intero territorio nazionale.

La rete di ricerca è costituita da:

  • 38 Unita' di Ricerca e 3 Gruppi Coordinati operanti presso altrettante Università italiane;

  • 2 Laboratori , 10 Centri di Ricerca e Sviluppo e da 10 Laboratori Regionali, che si dedicano a programmi di ricerca avanzata complementari a quelli realizzati presso le Università;

  • l'OGG - il Gruppo Operativo di Grenoble;

  • la partecipazione a molteplici grandi infrastrutture (LSF) nazionali ed internazionali dedicate alla luce di sincrotrone , alla spettroscopia neutronica e al calcolo parallelo;

  • la sede centrale di Genova.

Per il perseguimento dei propri compiti istituzionali l'INFM si avvale di organi e strutture scientifiche operative ( Unità di Ricerca, Laboratori), di coordinamento nazionale (Sezioni, Comitati Scientifici) e della struttura di coordinamento gestionale, che coordinano le varie attività con un elevato grado di efficienza e flessibilità sulla base delle linee guida comuni contenute nei programmi di attività dell'Istituto.

 

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus