Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
SPIN-OFF-NEWS






9 febbraio 2010

Talento delle idee: concorso per imprese innovative



Il Gruppo UniCredit, con i Comitati Territoriali UniCredit e i Giovani Imprenditori di Confindustria, ha organizzato l'iniziativa il Talento delle Idee, per promuovere e sostenere la nascita e la crescita di nuove realtà imprenditoriali.

Il concorso è aperto a proposte innovative, originali e generatrici di valore, sulle quali potranno essere veicolate risorse economiche e servizi dai circuiti che interagiscono con il tessuto imprenditoriale di riferimento.

I giovani imprenditori (di età compresa tra 18 e 40 anni), idonei a partecipare al concorso secondo i criteri elencati nel regolamento, dovranno fare pervenire le loro proposte imprenditoriali innovative entro il 20 febbraio 2010, in formato elettronico, alla casella postale: talentodelleidee@unicreditgroup.eu.

In una prima fase, saranno selezionati 18 vincitori a livello locale, tre per ogni macro-area territoriale (Triveneto, Nord Ovest, Emilia Romagna-Toscana, Umbria-Marche-Lazio, Abruzzo-Molise-Basilicata-Puglia-Campania-Calabria, Sardegna-Sicilia). Per i primi tre classificati per ogni area sono previsti finanziamenti personalizzati e un programma di Master/Training, altamente qualificato. I 18 vincitori a livello locale, inoltre, concorreranno per l'assegnazione di tre premi in denaro a livello nazionale e saranno messi in contatto con una serie di potenziali investitori selezionati.

Ulteriori informazioni al sito: http://www.unicreditbanca.it/it/chisiamo/impegno/?idc=15877







4 novembre 2009

Premio GammaDonna /10 e Lode per i casi di eccellenza imprenditoriale al femminile


Una partnership per la certificazione di prodotti e processi della distribuzione agroalimentare, studiando anche strumenti innovativi come l'etichettatura elettronica. Lo prevede l'intesa siglata dall'Agenzia Logistica delle Filiere Agroalimentari (ALFA), e MASSA, società spin-off del Cnr specializzata nel monitoraggio di rischi.

C'è tempo fino al 4 dicembre per inviare la propria candidatura a GammaDonna /10 e Lode (http://www.gammadonna.it/ita/premio_gammadonna.php), il premio organizzato da GammaDonna, 3° Salone Nazionale dell'Imprenditoria Femminile (Torino, 28-29 gennaio 2010).

Il premio, promosso in collaborazione con Intesa Sanpaolo, si propone di valorizzare la capacità imprenditoriale femminile come espressione di creatività innovativa nel dare vita a nuove imprese e/o introdurre soluzioni originali e significative in quelle esistenti.

Sostenitore dell'edizione 2010 anche il Ministero per la Gioventù, che assegnerà una menzione speciale alle giovani imprenditrici (sotto i 30 anni) vincitrici del Premio. Con questo riconoscimento, il Ministero per la Gioventù intende sottolineare l'importanza di sostenere e diffondere le iniziative imprenditoriali dei giovani e, in particolare, quelle avviate da giovani donne.

Una giuria di esperti selezionerà 5 casi di eccellenza sulla base dei criteri di valutazione pubblicati nel regolamento (http://www.gammadonna.it/ita/10lode_regolamento.php).

Le cinque imprenditrici saranno protagoniste della Vetrina della Creatività, in cui avranno la possibilità di raccontare al pubblico la loro storia di successo nel corso di un panel dedicato. La serata di premiazione si terrà giovedì 28 gennaio 2010 nella splendida cornice del Conservatorio di Torino.

Segnalazioni e info: Segreteria Premio GammaDonna/10 e Lode: premio10elode@gammadonna.it







8 ottobre 2009

Partnership tra MASSA, spin-off del Cnr, e l'Agenzia ALFA per la sicurezza agroalimentare


Una partnership per la certificazione di prodotti e processi della distribuzione agroalimentare, studiando anche strumenti innovativi come l'etichettatura elettronica. Lo prevede l'intesa siglata dall'Agenzia Logistica delle Filiere Agroalimentari (ALFA), e MASSA, società spin-off del Cnr specializzata nel monitoraggio di rischi.

L'Agenzia ALFA, di recentissima creazione, diventerà a breve la cabina di regia nazionale della distribuzione agroalimentare. Il suo primo obiettivo è quello di abbattere i costi e garantire la qualità degli alimenti e la certificazione della filiera.

L'accordo firmato il 27 giugno scorso da Andrea Costa, presidente di ALFA, e Giovanni Baldi, amministratore delegato di MASSA Spin-Off S.r.l., è un primo passo verso la certificazione dei prodotti.
"I tradizionali sistemi di certificazione - ha spiegato Costa - stanno segnando il passo. C'è bisogno di nuove metodologie, ad alta tecnologia, in grado di garantire inequivocabilmente i passaggi dei prodotti agroalimentari se vogliamo costruire un sistema, a livello nazionale, che persegua l'assoluta eccellenza delle produzioni, dei prodotti e della distribuzione, anello fondamentale per la qualità totale. E' di queste garanzie che abbiamo bisogno per dimostrare la credibilità del nostro sistema Paese, particolarmente in un ambito strategico come il food".

Proprio per questo la scelta di ALFA è caduta su un partner in possesso di competenze scientifiche, tecnologiche e metodologiche: MASSA (Metodologie e Applicazioni Scientifiche per la Salvaguardia Ambientale) Spin-Off S.r.l. infatti è nata da un progetto di spin-off del Cnr e dall'Università di Firenze, in collaborazione con partner privati.


L'accordo riguarda innanzitutto le procedure di certificazione dei prodotti agroalimentari nelle varie filiere, soprattutto per quanto riguarda la tracciabilità del fresco e/o lavorato attraverso analisi isotopiche, e la qualità lungo la filiera attraverso l'analisi dei costituenti chimici.
Inoltre l'accordo mira a studiare le procedure di certificazione dei processi lungo la filiera anche grazie, all'appunto, all'etichettatura elettronica (un microchip adesivo che riporta non solo i risultati delle analisi sul prodotto, ma anche tutte le informazioni sull'origine e sui passaggi di produzione e distribuzione). Infine l'accordo riguarda l'offerta degli strumenti metodologici di analisi richiesti dal mercato.

SITO WEB MASSA SPIN-OFF: http://www.massaspinoff.com/italiano/index.shtml.







30 settembre 2009

Business Plan Competition PNI per idee imprenditoriali innovative


Da quest'anno sarà possibile per il CNR partecipare alla Business Plan Competition PNI, manifestazione promossa da PNICube (Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition), fino ad ora riservata agli Atenei associati.

Il Premio Nazionale per l'Innovazione ("PNI") è la competizione, tra gruppi di persone che hanno scritto il business plan di un'idea imprenditoriale innovativa, che ogni anno riunisce i vincitori delle Start Cup italiane, organizzate dalle Università che aderiscono all'associazione PNICube.


Obiettivo del PNI è sostenere la nascita di imprese ad alto contenuto di innovazione e promuovere lo sviluppo economico dei territori delle competizioni locali. La scadenza per sottoporre il business plan è il 30 ottobre 2009.

Il bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up, come definite all'art. 2 del decreto (costituiti da non oltre 5 anni), e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici così come individuati nell' art. 3 dello stesso decreto.

I premi consistono in somme di denaro:
Al gruppo primo classificato: Euro 60.000.
Al gruppo secondo classificato: Euro 30.000.
Al gruppo terzo classificato: Euro 20.000.

Sito di riferimento: http://www.pnicube.it/it/pni.html.

Per ulteriori informazioni e per la sottomissione delle proposte è possibile rivolgersi al Dott. Claudio Mordà di Rete Ventures Scrl (claudio.morda@reteventures.com), al Dott. Cino Matacotta (cino.matacotta@mlib.ism.cnr.it) o alla Dott.ssa Daniela La Noce (daniela.lanoce@cnr.it) dell'Ufficio Partecipazioni Societarie del CNR.







29 settembre 2009

Lanciata la 4a edizione dei Premi Impresa Europei 2010, tempo fino al 23 ottobre per partecipare


La DG Imprese della Commissione Europea ha lanciato la 4a edizione dei Premi Impresa Europea (European Enterprise Awards) il cui punto di contatto in Italia è il Ministero delle Attività Produttive. I Premi Impresa Europea identificano e riconoscono le iniziative più efficaci per la promozione dell'impresa e dell'imprenditorialità in Europa, evidenziano esempi di migliori politiche e pratiche nel campo dell'imprenditorialità, sensibilizzano sul valore aggiunto dell'imprenditorialità e incoraggiano e ispirano i potenziali imprenditori.


Possono partecipare autorità nazionali, regionali o locali o partenariati pubblico-privato impegnati a promuovere l'economia del territorio. Il Gran premio della giuria verrà conferito alla candidatura considerata come maggiore fonte di creazione e ispirazione di imprenditorialità in Europa.

Le categorie dei Premi Impresa sono cinque:

  1. Premio Promozione dello spirito imprenditoriale (Promoting the entrepreneurial spirit): riconosce azioni e iniziative a livello nazionale, regionale o locale che promuovono una mentalità imprenditoriale e una cultura che incoraggia la creatività, l'innovazione e l'accettazione del rischio.
  2. Premio Investimento nelle competenze (Investing in skills): riconosce iniziative a livello regionale o locale volte a migliorare le competenze imprenditoriali, vocazionali, tecniche e manageriali.
  3. Premio Sviluppo dell'ambiente imprenditoriale (Improving the business environment): riconosce politiche innovative a livello regionale o locale volte a promuovere l'avvio e lo sviluppo delle imprese, a semplificare le procedure legislative e amministrative per le aziende e ad attuare il principio "pensare anzitutto in piccolo" a favore delle piccole e medie imprese.
  4. Premio Sostegno all'internazionalizzazione delle imprese (Supporting the internationalisation of business): riconosce le politiche atte a stimolare le aziende, e in particolare le piccole e medie imprese, a sfruttare maggiormente le opportunità offerte dai mercati interni ed esterni all'Unione europea.
  5. Premio Imprenditorialità responsabile e inclusiva (Responsible and inclusive entrepreneurship): riconosce le azioni regionali o locali che promuovono la responsabilità sociale aziendale e le pratiche commerciali sostenibili in campo sociale e/o ambientale. Questa categoria riconoscerà altresì gli sforzi volti a promuovere l'imprenditorialità tra gruppi svantaggiati come disoccupati, disabili o persone appartenenti a minoranze etniche.

Sono previste due fasi di selezione; solo superando la prima fase di selezione nazionale i candidati potranno essere ammessi alla fase finale di assegnazione dei Premi Europei.

Una giuria di alto profilo selezionerà i vincitori finali, che saranno proclamati in occasione di una cerimonia che si terrà a maggio del 2010.

La scadenza per trasmettere le candidature al Ministero dello Sviluppo Economico (posta ordinaria o indirizzo di posta elettronica del "Punto di contatto nazionale" Dott.ssa Giacosa è stata fissata al 23 ottobre 2009:

Ministero delle Attività Produttive
Mrs. Isabella Giacosa Uff. E4 - Via Molise 2 - 00187 Roma, Italia
Tel: +39 06 47052692
E-mail: isabella.giacosa@sviluppoeconomico.gov.it

Ulteriori informazioni e modulistica al sito: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/primopiano/dettaglio_primopiano.php?sezione=primopiano&tema_dir=tema2&id_primopiano=359







30 luglio 2009

Bando a favore di progetti proposti da start-up in settori di alta e medio-alta tecnologia, nell'ambito del FIT - Fondo per l'innovazione tecnologica



In data 25 luglio 2009 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto 7 luglio 2009 del Ministero per lo Sviluppo Economico concernente il Bando a favore di progetti proposti da start-up in settori di alta e medio-alta tecnologia, nell'ambito del FIT - Fondo per l'innovazione tecnologica di cui alla legge n. 46/1982.

Il bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up, come definite all'art. 2 del decreto (costituiti da non oltre 5 anni), e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici così come individuati nell' art. 3 dello stesso decreto.

I progetti possono essere presentati anche congiuntamente con gli Organismi di ricerca.

Le risorse disponibili per il bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l'Innovazione Tecnologica (FIT). Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell'obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).

La domanda di agevolazioni deve essere presentata a partire dal sessantesimo giorno successivo alla pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana e sino al centottantesimo giorno dalla medesima data.

I progetti possono essere presentati anche congiuntamente con gli Organismi di ricerca.

Testo del Decreto e Modulistica al link: http://www.sviluppoeconomico.gov.it/primopiano/dettaglio_primopiano.php?sezione=primopiano&tema_dir=tema2&id_primopiano=357







14 luglio 2009

Finanziamenti fino a € 250.000 con il fondo TTSeed per la creazione d'impresa



TTVenture, fondo chiuso dedicato al trasferimento della ricerca tecnologica sponsorizzato da molte Fondazioni bancarie, ha messo a punto TTSeed, il primo strumento per finanziare la fase finale di un progetto che possa portare alla costituzione di una start up. I progetti, nei campi della biomedicina, scienza dei materiali, agro-alimentare, energia e ambiente, si sottomettono in rete e sono selezionati con cadenza trimestrale. Ogni progetto deve avere come durata massima 12 mesi, deve prevedere tecnologie da brevettare o brevettabili e può essere finanziato fino a 250mila euro. Il team dei proponenti deve essere composto da almeno tre persone di cui due con background scientifico e una con esperienza economico-imprenditoriale. In caso di successo del progetto, al termine dei 12 mesi, la start up sarà supportata e finanziata da TT venture e potrà iniziare la sua vera vita imprenditoriale.

http://www.ttseed.it/proposal/login

Prossima scadenza: 30 settembre 2009.







2 luglio 2009

Lo spin-off Li-tech S.p.A. tra i vincitori del bando "2nd Life" della Provincia di Roma, riconoscimento alle nuove imprese a forte contenuto innovativo



La Provincia di Roma ha pubblicato la graduatoria finale degli idonei ed ammessi al contributo in relazione al bando "2ND Life", volto a sostenere lo sviluppo di imprese nate da iniziative di spin-off. Il bando era rivolto alle aziende nate da iniziative di spin-off in grado di sviluppare un'idea di business ritenuta commercialmente sostenibile, nell'ambito dell'esperienza lavorativa svolta presso Università e Centri di Ricerca pubblici del territorio provinciale di Roma. Su un totale di 22 domande, 9 sono risultate idonee e sono state ammesse al contributo, pari al 50% delle spese preventivate e riconosciute ammissibili, per un importo massimo concedibile pari a 25.000,00 euro. La Li-tech Spa è risultata al terzo posto della graduatoria e sarà premiata con la targa della Provincia in una manifestazione ufficiale che si terrà il 2 Luglio 2009.

Questo riconoscimento segue quello che Li-tech SpA ha già ottenuto con il finanziamento F.I.T. Legge 46/82 con un importo complessivo di circa 2 milioni di Euro. Il progetto presentato è risultato uno dei 40 ammessi al finanziamento.

Continua la fase di sviluppo dell'Azienda che sta proseguendo con nuovi progetti di ricerca, affiancata dalle attività dei ricercatori dell'ISIB-CNR. Già 2 nuovi brevetti depositati nel 2008 dal CNR stanno per essere acquisti per produrre innovazioni consistenti sulle attuali tecnologie che l'aziende oggi ha sul mercato. Con tali innovazioni sarà possibile entro i prossimi 2 anni arrivare a nuove gamma camere ( con risoluzioni minori di 5mm in condizioni operative su paziente) da utilizzare nelle tecniche di diagnosi preventiva, diminuendo il gap oggi esistente con le tecniche scintigrafiche PET.







3 febbraio 2009

1° MASTER sulla IMPRENDITORIALITA' HIGH TECH: previsti sconti per i partecipanti CNR



Obiettivi

Il numero di nuove imprese innovative e a forte contenuto tecnologico, spesso spin-off di università ed enti pubblici di ricerca, è nettamente cresciuto negli ultimi anni. Ad oggi si contano per esempio oltre 700 imprese spin-off e oltre cento vengono costituite ogni anno.
A fronte di questa forte vitalità nel momento di genesi, potrebbe essere migliore la dinamica di crescita dimensionale di queste imprese, a beneficio dei soci fondatori, ma anche di altri stakeholder e del sistema Paese.
Tra i fattori che potrebbero contribuire a migliorare sia i processi di nascita che di crescita figura anche un'adeguata attività di formazione a beneficio dei soci fondatori e dei loro più stretti collaboratori. Il corso mira dunque a fornire, con un taglio pratico, competenze fondamentali per chi si trova a gestire le sorti di una nuova imprese high-tech.

Destinatari

Il corso è rivolto a due principali categorie di persone. In primo luogo a laureati, dottorandi, ricercatori e docenti interessati ad avviare nuove imprese high-tech, siano esse basate su risultati della ricerca pubblica (spin-off) oppure no. In secondo luogo, coloro i quali abbiano costituito di recente imprese a forte contenuto innovativo, come le imprese high-tech.

Partner del progetto formativo

Il Master viene svolto in collaborazione con Netval (www.netval.it) il Network per la Valorizzazione della Ricerca Universitaria ed in stretta connessione con l'Ufficio Valorizzazione Ricerche della Scuola Superiore Sant'Anna e il Club delle Imprese Spin-off della Scuola Superiore Sant'Anna. Le lezioni avranno un taglio fortemente applicativo e ogni partecipante avrà anche la possibilità di portare avanti un proprio progetto, rendendolo sempre più efficace e dettagliato in occasione di ogni modulo formativo. Alcuni moduli si svolgeranno in comune con il Master Executive in Management dell'Innovazione e dei Servizi della SIAF.

Durata e costi

Inizio previsto: aprile 2009

Termine iscrizioni: 31 marzo 2009

Quota di iscrizione: pari a 6.000 € + iva, comprende anche i costi del materiale didattico, i coffee break ed il pranzo e la cena della giornata di venerdì. Sono previsti sconti per: (a) le imprese del Club delle imprese spin-off della Scuola Sant'Anna; (b) le imprese spin-off riconosciute da università associate a Netval; (c) le imprese spin-off di università e incubatori aderenti a PNI Cube e/o che abbiano partecipato a fasi regionali o nazionali del Premio Start Cup.

Per informazioni ed iscrizioni: master-inno@siafvolterra.eu

Scarica la brochure





26 gennaio 2009

Organic Spintronics, una società di alta tecnologia nata come spin-off del CNR, vince la competizione del MAP nel fotovoltaico di nuova generazione



Il progetto FLEXSOLAR, presentato da Organic Spintronics, una società di spin-off nata dal CNR di Bologna, insieme a Siena Solar Nanotech e ad una compagine costituita da due Istituti del CNR (ISMN e IMM) che operano a Bologna, dall'Università Technion di Haifa (Israele), e da due importanti gruppi industriali nazionali, ha vinto una agguerrita competizione nazionale che ha premiato trenta progetti sugli ottantasei presentati.
Un importante riconoscimento della validità dell'iniziativa che è nata per arricchire il Paese di alta tecnologia in un settore in cui la tutela dell'ambiente si può sposare con la nanotecnologia del solare di nuova generazione. Il fotovoltaico per diventare sostenibile deve ridurre il costo di produzione di energia fino ai livelli delle altre fonti di energia. Gli esperti lo chiamano grid-parity. E' questo il duplice obiettivo dei Paesi industriali avanzati che debbono ridurre le emissioni che minacciano la salute del Pianeta e, allo stesso tempo, sottrarsi al monopolio delle fonti energetiche fossili. E a questo obbiettivo che tende la politica europea e adesso anche la nuova amministrazione USA.
Per fare questo occorre sviluppare nuovi materiali e nuove tecnologie che permettano di usare meno energia e meno materiale ottenendo gli stessi risultati delle celle tradizionali a costi inferiori e con un più basso impatto ambientale. La strada su cui sono incamminati i centri di ricerca e le industrie dei Paesi industriali più avanzati è quella di sostituire il silicio con i film sottili.
Obiettivo del progetto è quello di sviluppare una tecnologia sostenibile per la produzione su larga scala di pannelli fotovoltaici a film sottile di tellururo di cadmio (CdTe) su substrati flessibili, grazie ad una innovativo processo di deposizione, il Pulsed Plasma Laser Deposition (PPD), di cui Organic Spintronics possiede il know-how, che permette di depositare gli strati necessari alla cella fotovoltaica con il un processo efficiente, sicuro per l'ambiente ed a basso costo. Strati di pochi milionesimi di millimetro di spessore di materiale sono in grado di assorbire efficientemente la luce del Sole e trasformarla in elettricità. Già allo stato dell'arte attuale Siena Solar Nanotech e Organic Spintronics sono in grado di produrre a livello di laboratorio celle con efficienze competitive rispetto a quelle ottenute sul mercato dal principale concorrente americano (First Solar Ltd - efficienze pari al 9%). La sfida tecnologica internazionale risiede nel fare film sottili di ottima qualità con un processo a basso impatto ambientale ed a basso costo. Questo è il patrimonio intellettuale che è nella proprietà dei proponenti. Su questa base la nostra industria può sostenere e vincere una sfida internazionale e arricchire il territorio di una risorsa importante per il futuro.
Il progetto si occupa di sviluppare e rinforzare quegli aspetti della ricerca necessari a raggiungere una efficienza del 14% ed industrializzare la tecnologia PPD per la produzione sicura, su larga scala e a basso costo. Inoltre, il successo del progetto implica la creazione di una filiera italiana in grado di produrre pannelli fotovoltaici a film sottile competitiva a livello internazionale, guadagnando un vantaggio competitivo a livello nazionale. FLEXSOLAR trae giovamento dal fatto che alcuni partners sono localizzati in un' area a forte vocazione tecnologica come la Etna Valley.

Scheda tecnica.

Titolo: Celle fotovoltaiche flessibili a film sottile su substrati metallici a base di materiali semiconduttori II-VI a basso costo ed a basso impatto ambientale

Primo proponente: Organic Spintronics S.r.l. Società di spin-off della ricerca nel campo delle nanotecnologie e proprietaria del know-how relativo al processo di deposizione di film sottili con una tecnologia innovativa.

Partners industriali: Siena Solar Nanotech S.r.l. , piccolo impresa proprietaria del know-how relativo alla cella fotovoltaica; KME; grande impresa produttrice di semilavorati in rame; Advanced Technology Solutions e MI Welding Technology, due società leader nella realizzazione di impianti per l'industria microelettronica.

Organismi di ricerca: Istituto dei Materiali Nanostrutturati del CNR di Bologna (ISMN) e Istituto di Microelettronica e Microsistemi (IMM) di Bologna e L'Università Technion di Haifa (Israele).

Ammontare del finanziamento: Circa 12 milioni di euro.

Durata: tre anni.







22 gennaio 2009

Lo Spin-Off Promete S.r.l. fra i partner del progetto ALADIN ammesso al finanziamento sul secondo bando di Industria 2015 - Efficienza Energetica.


E' stato pubblicato ieri dal Ministero dello Sviluppo Economico l'elenco delle domande ammesse al finanziamento sul secondo bando di Industria 2015 -- progetti di Efficienza Energetica

La proposta ALADIN - NUOVA GENERAZIONE DI SISTEMI DI ILLUMINAZIONE/SEGNALAZIONE INTELLIGENTI AD ALTA EFFICIENZA CHE INCORPORANO GENERAZIONE ED ACCUMULO ENERGETICO presentata dal CENTRO RICERCHE PLAST-OPTICA S.P.A. in qualità di primo proponente, è uno dei 30 progetti di ricerca ed innovazione selezionati (su un totale di 86 presentati) e vede Promete fra i partner di un partenariato estremamente prestigioso che si propone come obiettivi strategici del programma: definire e sviluppare una nuova classe di sistemi di illuminazione ad elevata efficienza energetica; puntare ad un'applicazione diffusa di tali sistemi per garantire una effettiva riduzione dei consumi di energia elettrica per illuminazione e segnalazione.

Scarica il comunicato stampa completo

PROMETE SRL
Via Coroglio 57 -- 80124 Napoli, Italy
c/o Business Innovation Center di Città della Scienza
Ph.: +39 081 19574933 (35); Fax: +39 081 19574935
www.promete.it
promete@promete.it







15 gennaio 2009

2 borse CNR per il Programma Fulbright BEST

Il CNR ha aderito al Programma Fulbright BEST (Business Exchange and Student Training) dando disponibilità a coprire 2 borse per dipendenti dell'Ente a seguito di valutazione che sarà effettuata integralmente dalla Commissione Fulbright.
Di seguito i dettagli del Programma e le modalità di partecipazione.


Fulbright BEST (Business Exchange and Student Training) favorisce il cambiamento culturale nelle giovani generazioni di scienziati, proponedo un modello imprenditoriale basato su innovazione e trasferimento tecnologico. Il programma, promosso dall'Ambasciata Americana a Roma, è rivolto a giovani ricercatori nel campo dell' ICT, Biotech, Tools and Machinery, Energy and Green Technology che lavorano su promettenti idee imprenditoriali, risultato di progetti di ricerca, da trasformare in un business gestito in prima persona.

Il programma prevede una full immersion di sei mesi nella Silicon Valley, regione californiana in cui sono nate e cresciute alcune delle aziende globali protagoniste della crescita negli ultimi venti anni. I partecipanti frequentano corsi accademici su imprenditorialità innovativa, marketing, finanza e gestione aziendale presso la Santa Clara University, e uno stage presso un'azienda ad alto potenziale di crescita operante in un settore merceologico coerente con l'idea imprenditoriale proposta. Sono previsti anche seminari presso altre due prestigiose università, Stanford e Berkeley, e opportunità di networking in collegamento con business communities italiane e americane. La terza edizione dell'iniziativa è stata realizzata con il contributo di: ALCOA, Amgen Dompé SpA, Booz and Co., Comune di Milano, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Enel Green Power, Farmindustria, IBM, Mediaset, Poste Italiane, Provincia di Benevento, Regione Toscana.

Per partecipare è necessario presentare il proprio progetto entro il 27 febbraio 2009.

Il bando e altre informazioni utili sono disponibili sui siti: http://italy.usembassy.gov/best/ http://www.fulbright-best.it/

BEST Steering Committee

Massimo Bergami, Alma Bologna
Vito Campese, Presidente ISSNAF
Fedele Confalonieri, Presidente Mediaset
Sergio Dompè, Presidente Farmindustria
Luciano Martucci, Presidente IBM
David Mees, Cultural Affairs Officer Ambasciata USA
Fernando Napolitano, Amministratore Delegato Booz&Co Italia
Luigi Nicolais, Università Federico II Napoli
Gaetano Pellicano, Ambasciata USA


 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus