Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Linee guida

Il punto di riferimento particolarmente significativo per il CNR nella programmazione delle attività scientifiche dell’ente è rappresentato dalle “Linee Guida per la Politica Scientifica e Tecnologica del Governo”, approvate dal CIPE il 19 aprile 2002.
Nei fatti, bioscienza, nanoscienza ed infoscienza sono le grandi parole chiave che caratterizzano le linee di azione formulate dal Governo e che rappresentano il fulcro delle attività programmate dall'ente.
Dare un contributo significativo al Paese nello scenario sopra delineato significa muoversi lungo i quattro assi strategici individuati dal Governo:

  1. Avanzamento delle frontiere della conoscenza;
  2. Sostegno della ricerca orientata allo sviluppo di tecnologie chiave abilitanti a carattere multisettoriale;
  3. Potenziamento della attività di ricerca industriale e relativo sviluppo tecnologico;
  4. Promozione della capacità d'innovazione nei processi e nei prodotti delle PMI e creazione di aggregazioni sistemiche a livello territoriale.

Il CNR, per propria natura intrinseca, si è da sempre mosso lungo il primo dei quattro assi sopra elencati e ha sempre dato contributi significativi all’azione del Paese lungo gli altri tre assi; valga per tutti l'esempio dei progetti finalizzati.
Infatti, la nuova rete scientifica dell'ente è ora in grado di avere una sufficiente massa critica in molte aree di intervento individuate nelle “Linee Guida” e specialmente in settori interdisciplinari avanzati, nei quali la precedente articolazione delle competenze rendeva più difficile la concentrazione degli sforzi. Più in particolare, se si considera che il Governo ha individuato come settori strategici del sistema produttivo nazionale quelli delle industrie basate sulle biotecnologie, sulle nano- e micro-tecnologie e sulle tecnologie informatiche e telematiche, il CNR ha la possibilità di svolgere un ruolo di spicco nell’offrire le conoscenze essenziali all’innovazione nelle imprese di punta. Infatti la bioscienza, la nanoscienza e l’infoscienza sono significativamente rappresentate nella rete scientifica del CNR, tanto che si può affermare che l’ente ha assicurato negli anni scorsi, con la creazione dei suoi organi di ricerca, la presenza del sistema di ricerca del Paese nei settori scientifici oggi divenuti assolutamente strategici.
Grazie alla nuova struttura della sua rete scientifica l'ente è oggi anche in grado di esprimere al meglio le proprie potenzialità in termini di offerta di tecnologie abilitanti per le aree individuate nelle Linee Guida (quali ad esempio le biotecnologie, l’informatica, le micro- e nano-tecnologie, le tecnologie biomedicali, la robotica, etc.) proponendosi, nel contempo, come interlocutore privilegiato del Governo. Si ritiene, più specificamente, che, per quanto riguarda gli assi strategici individuati dal Governo, il CNR possa svolgere un ruolo preminente nel Paese, nei tre settori sopra individuati, per quanto riguarda l’Asse 1 (Avanzamento delle frontiere della conoscenza) e l’Asse 2 (Sostegno della ricerca orientata allo sviluppo di tecnologie chiave abilitanti a carattere multisettoriale), e possa dare pure un contributo significativo e critico per l’Asse 3 (Potenziamento delle attività di ricerca industriale, e relativo sviluppo tecnologico, finalizzato ad aumentare la capacità delle imprese a trasformare conoscenze e tecnologie in prodotti, processi, servizi a maggior valore aggiunto) e per l’Asse 4 (Promozione della capacità d’innovazione nei processi e nei prodotti delle piccole e medie imprese e creazione di aggregazioni sistemiche a livello territoriale). Infatti, per i primi due assi, come già indicato sopra, il CNR rappresenta il principale produttore di conoscenze e di tecnologie derivate dalla conoscenza in diversi settori di punta; ma, altresì, ha sviluppato (con significativa intensificazione negli anni recenti) una nutrita rete di collaborazioni tra i suoi istituti e il mondo produttivo, sia per quanto riguarda le grandi imprese che per le piccole e medie, ed ha realizzato anche le prime iniziative imprenditoriali in collaborazione coi privati miranti ad offrire prodotti e servizi basati sui risultati della ricerca di punta.

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus
op bgcolor="#FFFFFF" width="1" height="5">