Consiglio Nazionale delle Ricerche

Tipo di prodottoContributo in atti di convegno
TitoloSistemi industriali di monitoraggio e sorveglianza autoalimentati
Anno di pubblicazione2010
Formato
  • Elettronico
  • Cartaceo
Autore/iS. Savazzi, V. Rampa, U. Spagnolini
Affiliazioni autoriDipartimento di Elettronica e Informazione, Politecnico di Milano; Istituto di Elettronica e di Ingegneria dell'Informazione e delle Telecomunicazioni
Autori CNR e affiliazioni
  • VITTORIO RAMPA
Lingua/e
  • italiano
AbstractI sistemi di sorveglianza e monitoraggio senza fili (Wireless Sensor Networks - WSN) hanno requisiti tecnologici stringenti sia in ambito militare che civile. La rimozione della cablatura ha il vantaggio della rapidità di dispiegamento, ma impone vincoli tecnologici stringenti tra cui il più rilevante è rappresentato dalla limitata durata delle batterie. Per il contenimento del consumo, si può agire su diversi aspetti: durata dell'attivazione, densità dei nodi, protocolli sincronizzati di accesso, cattura dell'energia dall'ambiente. Mentre i sistemi di monitoraggio continuo hanno necessità di ottimizzare i protocolli per il consumo, i sistemi di allarme attivano alcuni nodi solo in presenza di eventi. Tuttavia, nei sistemi di allarme è necessario definire una logica di attivazione (wake-up) dell'infrastruttura di connessione per riportare l'evento al sistema di controllo. In questa presentazione, si illustrano dapprima le problematiche legate ai sistemi di monitoraggio wireless pervasivi per l'esplorazione petrolifera e i sistemi di stoccaggio del CO2 per il contenimento di inquinanti in aria. In questo contesto ci sono specifici vincoli molto stringenti in termini di densità di nodi (500 - 2000 nodi/km2), di estensione del dispiegamento (5 - 40 km2), di traffico (ogni nodo genera 15 - 25 kb/s con traffico aggregato di oltre 500 Mb/s), di temporizzazione (per acquisizioni sincrone) e di durata del monitoraggio (30-90 giorni quasi continui). Il monitoraggio continuo (ogni 5-30 sec) del traffico stradale mediante sistemi a batteria con durata di oltre 10 anni rappresenta un altro esempio di applicazione industriale in cui l'uso parsimonioso dell'energia delle batterie rappresenta la chiave vincente per l'adozione delle WSN come tecnologia sostitutiva ai sistemi cablati. Entrambi questi esempi hanno soluzioni e vincoli comuni che li rendono particolarmente importanti per definire una base di sviluppo di sistemi di sorveglianza e monitoraggio particolarmente affidabili. Nella seconda parte della presentazione verranno discusse alcune soluzioni avanzate in fase di studio per catturare e gestire parsimoniosamente l'energia dall'ambiente (sistemi semi-passivi senza batterie) o per sincronizzare un insieme esteso di nodi in assenza di un riferimento esterno. Verrà poi fatto cenno a sistemi semi-passivi di monitoraggio perimetrale.
Lingua abstractitaliano
Altro abstract-
Lingua altro abstract-
Pagine da-
Pagine a-
Pagine totali-
Rivista-
Numero volume della rivista-
Serie/Collana-
Titolo del volume-
Numero volume della serie/collana-
Curatore/i del volume-
ISBN-
DOI-
Editore-
Verificato da refereeNo
Stato della pubblicazione-
Indicizzazione (in banche dati controllate)-
Parole chiaveWireless Sensor Networks
Link (URL, URI)-
Titolo convegno/congressoTechFOr - Salone internazionale delle Tecnologie per la Sicurezza
Luogo convegno/congressoRoma
Data/e convegno/congresso18/05/2010
RilevanzaNazionale
RelazioneContributo
Titolo parallelo-
Note/Altre informazioni-
Strutture CNR
  • IEIIT — Istituto di elettronica e di ingegneria dell'informazione e delle telecomunicazioni
Moduli CNR
  • ICT.P07.005.001 : Reti wireless integrate per accesso ad alta velocita'
Progetti Europei-
Allegati

Dati storici
I dati storici non sono modificabili, sono stati ereditati da altri sistemi (es. Gestione Istituti, PUMA, ...) e hanno solo valore storico.
Area disciplinareComputer Science & Engineering
Area valutazione CIVRIngegneria industriale e informatica
NotePresentazione alla Conferenza TechFOr - Salone internazionale delle Tecnologie per la Sicurezza Lingua: italiana. Abstract pubblicato sugli Atti della Conferenza TechFOr 2010, Workshop: Tecnologie Abilitanti per la Sicurezza: il contributo delle Università e dei Centri di Ricerca". Data: 18 Maggio 2010, Fiera di Roma. Organizzato da: SELEX Sistemi Integrati e AFCEA Capitolo di Roma.