Consiglio Nazionale delle Ricerche

Tipo di prodottoArticolo in rivista
TitoloLearning Inflection: The Importance of Starting Big
Anno di pubblicazione2007
FormatoCartaceo
Autore/iCalderone B., Herreros I., Pirrelli V.
Affiliazioni autoriIvan Herreros, Universitat Pompeu Fabra
Autori CNR e affiliazioni
  • VITO PIRRELLI VQR
Lingua/e
  • inglese
AbstractPerchè i sistemi verbali morfologicamente più "ricchi" vengono appresi da un bambino con maggiore facilità di sistemi più "poveri", caratterizzati da maggiore suppletivismo e da un minor numero di marcatori flessionali? Studi recenti condotti nel quadro della Morfologia Naturale (Bittner et al. 2003) hanno evidenziato il ruolo centrale svolto in questo apparente paradosso dal "contrasto morfologico" e dalla relazione biunivoca tra forma e contenuto all'interno del paradigma flessionale. Il presente lavoro illustra da questo punto di vista il comportamento di un modello originale di reti neurali artificiali auto-organizzanti con architettura "a cascata" e apprendimento asincrono, addestrato su forme verbali codificate fonologicamente. Il modello addestrato è in grado di memorizzare sia configurazioni morfologiche astratte, corrispondenti alle terminazioni flessionali di forme verbali regolari e irregolari, sia forme flesse piene, in funzione della loro frequenza per tipo e per unità nel corpus di addestramento. Il comportamento del modello è valutato su due differenti corpora di addestramento, italiano e inglese, entrambi campionati dal database CHILDES. L'analisi della topologia delle informazioni memorizzate dal modello addestrato consente di trarre alcune conclusioni generali sull'interazione tra processi di acquisizione di sequenze fonotattiche e principi di acquisizione paradigmatica. Le implicazioni teoriche dei risultati vengono inoltre discusse alla luce del tradizionale dibattito tra modelli "a meccanismo singolo" e "a meccanismo doppio" di acquisizione morfologica.
Lingua abstractitaliano
Altro abstract-
Lingua altro abstract-
Pagine da175
Pagine a200
Pagine totali-
RivistaLingue e linguaggio
Attiva dal 2002
Editore: Il Mulino. - Bologna
Paese di pubblicazione: Italia
Lingua: italiano
ISSN: 1720-9331
Titolo chiave: Lingue e linguaggio
Titolo abbreviato: Ling. linguaggio
Numero volume della rivista2
Fascicolo della rivista-
DOI-
Verificato da refereeSì: Internazionale
Stato della pubblicazione-
Indicizzazione (in banche dati controllate)-
Parole chiave-
Link (URL, URI)-
Titolo parallelo-
Data di accettazione-
Note/Altre informazioni-
Strutture CNR
  • ILC — Istituto di linguistica computazionale "Antonio Zampolli"
Moduli CNR
    Progetti Europei-
    Allegati
    • articolo pubblicato

    Dati associati a vecchie tipologie
    I dati associati a vecchie tipologie non sono modificabili, derivano dal cambiamento della tipologia di prodotto e hanno solo valore storico.
    Editore
    • Il Mulino, Bologna (Italia)

    Dati storici
    I dati storici non sono modificabili, sono stati ereditati da altri sistemi (es. Gestione Istituti, PUMA, ...) e hanno solo valore storico.
    Area disciplinareLanguage & Linguistics
    Area valutazione CIVRScienze dell'Antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
    RivistaLingue e Linguaggio
    NoteLingue e Linguaggio, vol. 2, luglio-dicembre 2007, pp. 175-200. Società Editrice Il Mulino, Bologna.