Consiglio Nazionale delle Ricerche

Tipo di prodottoMonografia o trattato scientifico
TitoloComputational Linguistics in Pisa - Linguistica Computazionale a Pisa
Anno di pubblicazione2003
Formato-
Autore/iZampolli A. 1, Calzolari N. 2, Cignoni L. 3 (eds.).
Affiliazioni autori1 Uni Pisa, 2 ILC-CNR, 3 ILC-CNR
Autori CNR e affiliazioni
  • LAURA CIGNONI
  • NICOLETTA ZAMORANI
Lingua/e-
Sintesi-
Lingua sintesi-
Altra sintesi-
Lingua altra sintesi-
Pagine da-
Pagine a-
Pagine totali-
Serie/Collana-
Titolo del volume-
Numero volume della serie/collana-
Curatore/i del volume-
ISBN-
Edizione/Versione-
DOI-
Editore-
Verificato da referee-
Stato della pubblicazione-
Indicizzazione (in banche dati controllate)-
Parole chiaveLinguistica Comput., Tecnologie linguist., NLP, Risorse Linguistiche, Applicazioni Ling.
Link (URL, URI)-
Titolo parallelo-
Note/Altre informazioniÈ evidente l’attenzione continua a mantenere un equilibrio da una parte fra attività di ricerca di base e ricerca applicata, il che ha reso l’ILC particolarmente competitivo sul ‘mercato della ricerca’ internazionale, e dall’altra (in modo quasi unico a livello internazionale) fra attività più tipiche della informatica umanistica e attività di tipo più strettamente di ‘natural language processing’, favorendo le sinergie fra le due aree, attraverso l’integrazione di metodologie e strumenti comuni. Molte delle ricerche sono focalizzate sul trattamento dell’Italiano, e il ruolo dell’ILC è fondamentale per promuovere l’uso dell’Italiano e della cultura italiana nella società dell’informazione, e il suo collegamento alle altre lingue. Un altro tema che emerge è costituito dal legame fra tecnologie linguistiche e trattamento della conoscenza. Multilinguismo e conoscenza sono priorità anche del 6° Programma Quadro Europeo.
Strutture CNR
  • ILC — Istituto di linguistica computazionale "Antonio Zampolli"
Moduli/Attività/Sottoprogetti CNR-
Progetti Europei-
Allegati

Dati storici
I dati storici non sono modificabili, sono stati ereditati da altri sistemi (es. Gestione Istituti, PUMA, ...) e hanno solo valore storico.
Area disciplinareLanguage & Linguistics
Area valutazione CIVRScienze dell'Antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche
CittàPisa-Roma
CollanaIn "Linguistica Computazionale", Special Issue, XVI-XVII: Tomo I, XVIII-XIX: Tomo II, (2003). Pisa-Roma, IEPI.
EditoreIEPI
NoteQuesto libro è stato inserito nella Macrolinea 1 perché comprende i contributi di tutti i collaboratori dell'ILC e dunque raccoglie contributi di tutte le Macrolinee dell'ILC.
Descrizione sintetica del prodottoIl lavoro presenta una panoramica completa dell’ampio spettro di attività di ricerca dell’ILC e si presta ad essere utilizzato per una valutazione complessiva dell’ILC. Dall’insieme dei contributi emerge la visione della linguistica computazionale come un settore multidisciplinare, ma autonomo, che sviluppa propri metodi, competenze, tecnologie (visibili nei numerosi contributi di ricerca di base, di modellizzazione, di algoritmi, ecc.), e al tempo stesso come un settore ‘orizzontale’ rispetto ai numerosi settori applicativi (molti dei quali coperti da diversi progetti dell’ILC) all’interno dei quali le tecnologie linguistiche occupano uno spazio sempre maggiore. Il coinvolgimento in numerosi progetti applicativi anche con industrie favorisce le attività di trasferimento tecnologico. Emerge chiaramente la capacità dell’ILC non solo di svolgere ricerca innovativa a livello internazionale, spesso in collaborazione con i maggiori centri di ricerca nel mondo, ma anche di influenzare – in modo proattivo - scelte strategiche e nuovi paradigmi di ricerca che trovano poi il consenso della comunità internazionale. Questo vale soprattutto per il settore delle cosiddette ‘risorse linguistiche’ nel quale l’ILC ha avuto un ruolo di coordinamento nei maggiori progetti europei dell’ultimo decennio.