Consiglio Nazionale delle Ricerche

GIOVANNI DI TRAPANI

BETA
Le informazioni pubblicate in questa pagina sono gestite in completa autonomia da GIOVANNI DI TRAPANI il/la quale se ne assume ogni responsabilità

Ricercatore presso l'IRISS dal 2007. Dottore di Ricerca in Economia e Direzione delle Aziende Pubbliche presso l'Università di Salerno (2006) e laureato in Economia e Commercio presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II (2000). Dal 2019 è Editor in Chief della Rivista Journal of Advanced Health Care - JAHC. Dal 2016, è componente del comitato scientifico della rivista Paradox. Dal 2015 è Editor della rivista Merqurio. Dal 2014 al 2015 è stato responsabile del Coordinamento di Settore "Innovation and Culture Management" presso Europe Direct LUPT. Dal 2013 al 2015 è stato Direttore scientifico del Laboratorio "Programmazione e Rilievo Statistico delle azioni di policy di Risk Management" presso A.R.I.S.M. - Agenzia per la Ricerca, l'Innovazione e lo Sviluppo nel Mediterraneo. Dal 2010 svolge, altresì, attività didattica in qualità di Prof. a Contratto di Statistica Economica e Statistica del Turismo presso l'Università Telematica PEGASO. E' reviewer di alcune riviste internazionali, tra cui Journal of Economic and Administrative Sciences (JEAS) (1026-4116), Journal of Economic Behavior (IJEB) (ISSN 2285-0430) e Journal of Management Studies (ISSN 2328-2185). E' autore di numerosi lavori pubblicati su riviste nazionali ed internazionali ed è stato relatore in conferenze internazionali e nazionali.

Aree di interesse:

I principali interessi scientifici sono riconducibili all'innovazione e al management dei servizi, al ruolo dell'ICT e delle smart technologies nella produzione e nella distribuzione dell'offerta di servizi e all'innovazione per la sviluppo dei servizi assicurativi ed il risk management. Negli ultimi anni è impegnato ad approfondire l'impatto economico delle calamità naturali ipotizzando l'applicazione di un modello assicurativo "NatCat".


Contatti

Telefono: +390812470935
Fax: +390812470933
Recapito: IRISS - via Card. G. Sanfelice, 8 80133 Napoli

Esperienze lavorative

Ricercatore
Datore di lavoro: IRISS - Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo - Via Card. G. Sanfelice, 8 80133 Napoli
Frequenza: 06/2007 - oggi

Ricercatore III liv.



Attività

Partecipazione a progetti scientifici, campagne di rilevamento, commesse o moduli/attività/sottoprogetti

Innovazione dei servizi assicurativi nella gestione dei rischi

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Ricercatore
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2019 - oggi

Le attività di ricerca svolte nell'ambito del progetto sono orientate all'identificazione dei fattori critici per lo sviluppo di nuovi servizi e sistemi di offerta centrati sui bisogni dei clienti e per il miglioramento dell'esperienza di servizio in ambito assicurativo. Il progetto si propone di contribuire all'avanzamento delle conoscenze pratiche in tema di innovazione dei servizi assicurativi. Date le loro peculiarità di gestione, l'innovazione nelle imprese assicurative deve correttamente essere inquadrata per coglierne i tratti caratteristici. Il Progetto di ricerca è teso proprio ad evidenziare le caratteristiche dell'innovazione in assicurazione, analizzando i processi interni ed esterni dell'impresa assicurativa finalizzati a rispondere in modo mirato alle crescenti esigenza degli assicurati, innovando la struttura del prodotto assicurativo sia nella componente copertura del rischio, sia nei sevizi complementari, anche riguardo il sempre più attuale rischio derivante dalle calamità naturali. L'approccio di ricerca si propone di fornire una risposta alle esigenze di innovazione che stanno investendo in particolare le imprese assicuratrici, sotto la pressione di aspettative sempre più elevate da parte della domanda e di vincoli normativi sempre più stringenti. Va detto, però, che il processo di innovazione non può essere gestito attraverso il ricorso a modelli standardizzati, in quanto riflette le specificità di ogni singola organizzazione. A queste esigenze si intende dare una risposta attraverso un contributo che si muove su due livelli: uno di natura teorica e un secondo volto ad offrire un supporto diretto alle organizzazioni del settore.

L'innovazione per la crescita dei servizi assicurativi ed il risk management

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 06/2010 - 09/2019

Commessa di afferenza: Innovazione nei Servizi per lo sviluppo della competitivita della PMI nel Mezzogiorno Obiettivi: a) Individuazione delle dinamiche dell'Insurance marketing, del cambiamento in atto delle compagnie di assicurazione market oriented; b) Identificazione degli approcci gestionali derivanti dai rischi originati da eventi naturali Attività scientifica svolta: a) comprensione, attraverso case study, dei percorsi imprenditoriali e delle strategie poste in essere dalle imprese assicurative market-oriented; b) distinzione e distribuzione per tipologia dei rischi e per aree geografiche degli eventi catastrofali più frequenti, valutazione dello swap di rischio ed individuazione degli strumenti di copertura assicurativa Principali risultati ottenuti: a) Studio del percorso evolutivo del CRM ed approccio ad un modello di CRM per le assicurazioni, focalizzato su due fra le più rilevanti funzioni di tale sistema (raccolta e analisi delle informazioni da un lato, e gestione dei reclami dall'altro). b) Comprensione delle differenti modalità di approccio dell'Insurance Risk Management per fronteggiare i rischi d'impresa derivanti dalle ingenti richieste di risarcimento a seguito di eventi naturali/catastrofali; Analisi quantitativa e statistica della dinamica dei premi/prezzi assicurativi a seguito di eventi catastrofici; Proposte e modifiche di intervento delle linee guida dell'associazione nazionale di categoria (ANIA) sulle calamità naturali.

Invecchiamento e benessere organizzativo per la riduzione della spesa socio-sanitaria"

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 2013 - 2014

Progetto Nazionale del CNR Invecchiamento: innovazioni tecnologiche e molecolari per un miglioramento della salute dell'anziano Sotto Progetto W 3.2

WP3.2. Invecchiamento e benessere organizzativo per la riduzione della spesa socio-sanitaria (IRAT) L'invecchiamento della popolazione europea è un fenomeno di grande rilievo per le future politiche sociali ed economiche. Infatti, se da un lato l'architettura del "welfare" di un paese deve rispondere ai nuovi e differenti bisogni di una popolazione anziana, dall'altro la sostenibilità della spesa sociale (sanitaria e pensionistica) è esposta a nuovi rischi. In ragione della maggiore frequenza e severità delle patologie e delle condizioni di disabilità che caratterizzano la popolazione anziana, la spesa socio-sanitaria cresce progressivamente fino a raggiungere un massimo assoluto in corrispondenza della classe tra i 75 e gli 80 anni. La relazione tra invecchiamento della popolazione e spesa sanitaria per patologie acute e croniche deve tener conto congiuntamente, oltre alle variabili di tipo istituzionale, di tutte le variabili di domanda e di offerta. Per la ricerca internazionale, l'invecchiamento della popolazione rappresenta una delle questioni fondamentali nell'ambito della collettività, rendendo indispensabile lo studio dei rapporti che intercorrono tra salute, stili di vita, posizione economica e lavorativa, partecipazione e assistenza sociale. Nei prossimi decenni la durata della terza età sarà quasi pari a quella lavorativa ed i longevi avranno a disposizione una decina d'anni in piena attività (gli young old, dai 65 ai 75 anni) ed una condizione psicofisica vitale per ulteriori 20/25 anni (gli oldest old, oltre i 75 anni), con una conseguente revisione dei limiti d'età di queste categorie anagrafiche. Ai fini del contenimento e della razionalizzazione della spesa sanitaria, oltre alle politiche sanitarie e assistenziali indirizzate anche alla riduzione del ricorso a farmaci, rivestono un'importanza cruciale le politiche del lavoro finalizzate a migliorare le condizioni di lavoro anche in funzione del prolungamento dell'età lavorativa. La questione della soddisfazione dei lavoratori assume uno specifico significato di strumento utile al miglioramento della qualità della vita. Conoscere le aspettative e i bisogni dei lavoratori è una condizione indispensabile per costruire indicatori di misurazione della qualità della vita. In ragione della complessità dell'oggetto d'indagine, la ricerca, partendo da un'analisi delle determinanti che influenzano la relazione tra invecchiamento e crescita della spesa sociosanitaria, ha l'obiettivo di indagare aspetti che possono concorrere a definire la qualità di vita, il benessere dell'anziano, che comprende anche la qualità del lavoro e il clima organizzativo, in termini di invecchiamento della popolazione in età lavorativa. Il raggiungimento di una condizione di benessere per l'anziano che significa anche stare bene nel posto di lavoro può rappresentare nel lungo termine un fattore di riduzione della spesa socio-sanitaria. Va segnalata l'esigenza di misurare il peso di nuove variabili che possono contribuire a spiegare ovvero definire il concetto di qualità del lavoro nelle diverse fasce di età tra lavoratori giovani e lavoratori anziani (diversity management). Per gli scopi di questo WP, il Quality of Work Life (QWL) è visto come una relazione economica, sociale e psicologica tra un'organizzazione e i suoi attori. In termini funzionali, può essere rappresentato come QWL = f(O,E) dove O rappresenta le caratteristiche del lavoro e dell' ambiente lavorativo in un'organizzazione ed E rappresenta il loro impatto sul benessere dei lavoratori, membri dell'organizzazione e membri della società. Stato di avanzamento Attività avviate 1. Raccolta di materiale bibliografico e documentario Le attività avviate sono finalizzate all'impostazione sotto il profilo teorico-metodologico della ricerca e in particolare alla definizione del quadro teorico di riferimento per l'analisi ed all'identificazione del benessere organizzativo dei lavoratori maturi. L'analisi della letteratura di riferimento sul tema del "benessere organizzativo dei lavoratori maturi" ha permesso di evidenziare i risultati talvolta discordanti raggiunti da contributi teorici ed empirici e soprattutto l'utilizzo di variabili differenti secondo gli scopi e le necessità. Un punto fermo sembra ormai essere la definizione del benessere organizzativo quale concetto complesso misurabile attraverso tre variabili: il benessere fisico, quello mentale e la job satisfaction. Le variabili che invece lo condizionano e lo influenzano sono numerose e analizzate da differenti discipline e differenti prospettive; così come le modalità di analisi variano attraverso i contesti nazionali e disciplinari. Il benessere organizzativo è dunque un costrutto notevolmente complesso poiché misurabile attraverso una serie di variabili e condizionato da un elevato numero di fattori che fanno riferimento alla personalità del lavoratore, alle caratteristiche fisiche dell'ambiente in cui esso lavora, alle caratteristiche più prettamente organizzative dell'attività lavorativa. 2. Definizione delle ipotesi di lavoro L'analisi della letteratura ha consentito di definire alcune ipotesi di partenza. Lo stress è la discrepanza tra lo stato percepito dal lavoratore e lo stato invece desiderato. Le percezioni sono rappresentazioni soggettive di come sono le cose. Le percezioni sono valutate in contrapposizione ai desideri dell'individuo. I desideri fanno riferimento a qualsiasi stato o condizione cui il lavoratore ambisce in tutta consapevolezza. Si suppone che la discrepanza tra lo stato percepito dal lavoratore e lo stato invece desiderato abbia una determinata importanza per il lavoratore. Il coping, cioè gli sforzi profusi per prevenire o ridurre gli effetti negativi dello stress sul benessere, può influenzare il benessere direttamente o alterando le determinanti dello stress, agendo quindi sulle percezioni o sui desideri riducendone la discrepanza, o sul peso che il soggetto attribuisce a quest'ultima. L'attenzione si è focalizzata su come i diversi aspetti del lavoro e il clima organizzativo possano influire sullo stato di benessere dei lavoratori distinguendoli per genere. Esistono differenze nel processo attraverso il quale le caratteristiche lavorative influenzano la salute dei lavoratori uomini rispetto alle lavoratrici? Il sesso degli intervistati è una variabile condizionante per lo stato di benessere dei lavoratori.

Management delle aziende non profit

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2010 - 11/2011

Obiettivi: Lo studio ha inteso sviluppare, verificare e validare, per il settore Sanitario, un sistema di monitoraggio della soddisfazione dei pazienti, nel contempo ha sviluppato un modello in grado di illustrare le relazioni esistenti tra le condizioni di assetto organizzativo di base e di qualità dei servizi erogata ed erogabile. Infine ha indagato circa le modalità di utilizzo delle risorse stimando lo scostamento tra i valori effettivi e quelli teorici. Attività scientifica svolta: Lo studio ha contemplato un analisi funzionale per indici e relativamente ai principali indicatori dei diversi modelli organizzativi del Sistema Sanitario Italiano valutandone così la Patient Satisfaction. Si è voluto individuare la soddisfazione dei pazienti anche in relazione ai condizionamenti emozionali e cognitivi. Si sono valutati, anche, le implicazioni che i livelli di gravità dello stato di salute dei pazienti hanno su tale percezione declinati per i gradi di conoscenza delle strutture sanitarie di eccellenza nonché dalla professione o dal titolo di studio dei soggetti. Principali risultati ottenuti:Un modello strutturato in una forma compatta ed un modello più dettagliato in cui si specificano le diverse aree di interesse, tra cui : ricovero ospedaliero, servizi ambulatoriali ed assistenza domiciliare diretta. Valutazione in modo indiretto, delle principali dimensioni della qualità: informazione/comunicazione, accessibilità, aspetti organizzativi, relazione, professionalità degli operatori, continuità/coordinamento delle cure.

Cultura Basilicata Web 2.0

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2010 - 05/2010
Organizzazioni coinvolte: AZIENDA DI PROMOZIONE TERRITORIALE REGIONE BASILICATA;

Obiettivi: Progettazione di una offerta di beni materiali ed immateriali articolata ed organica. Attività scientifica svolta: Studio dei principali strumenti di valorizzazione del patrimonio culturale della Regione Basilicata;analisi del contesto socio demografico e dei flussi turistici. Sperimentazione osservativa sui comportamenti di visita dei turisti della regione lucana della città di Matera. Valutazione dei risultati della sperimentazione enucleando punti di forza e debolezza, margini di miglioramento e indicazioni di policy. Principali risultati ottenuti: Composizione della domanda e dell'offerta turistica approfondimento della consistenza ricettiva alberghiera ed extraalberghiera, delle aree geografiche italiane ed estere di provenienza dei turisti ed infine elaborazione dei principali indicatori statistici riferiti al comparto turistico lucano e della città di Matera.

Il ruolo dell'Innovazione nei nuovi assetti della distribuzione del mercato assicurativo

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 12/2007 - 09/2008

Commessa : Innovazione e Servizi per la competitività delle PMI del Mezzogiorno Obiettivi: Valutare le innovazioni tecnologiche come potenziali fonti di vantaggio competitivo per le imprese di servizi assicurativi. In particolare si è inteso indagare l'evoluzione in ambito distributivo attraverso l'utilizzo delle ICT (c.d. E-insurance). Attività scientifica svolta: verifica empirica sul contenuto dei siti web utilizzati da un campione di circa 100 imprese di assicurazione italiani. Principali risultati ottenuti: Dagli studi effettuati è emerso una vera "rivoluzione" nel modo di"fare e vendere" assicurazioni, da parte delle compagnie di assicurazione market oriented, ed in particolare rispetto al commercio elettronico. Internet, infatti, ha consentito una riduzione dei costi inerenti alla distribuzione, modificando il modo in cui molti distributori operano ed in particolare le loro relazioni con gli assicurati. Lo studio ha altresì rilevato che molti siti, ancora oggi, si limitano a fornire una presentazione generale del network di vendita e di consulenti, mentre solo una minoranza offre servizi ed informazioni di valore aggiunto.

ABACO - "Piattaforma e-business innovativa per una soluzione tecnologica sistemica quale integratore dei servizi nei settori: turismo, beni culturali, agro-alimentare"

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Partecipante
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2007 - 05/2008

Commessa di afferenza: Innovazione e Servizi per la competitività delle PMI del Mezzogiorno Obiettivi: Identificazione della filiere dei Beni Culturali ed analisi del livello di diffusione delle tecnologie ICT. Attraverso tali attività si individueranno le tecnologie più comunemente utilizzate dagli attori e compilazione di un database delle principali soluzioni tecnologiche utilizzate. Analisi della reale interdipendenza ed interoperabilità delle imprese all'interno della filiera dei Beni Culturali.. Attività scientifica svolta: Identificazione di un modello organizzativo intersettoriale per la efficienza della filiera dei Beni Culturali; Definizione di modelli di interoperabilità intersettoriale per la costruzione di offerte integrate; Definizione di standard e di infrastrutture applicative comuni a supporto della interoperabilità e della composizione di offerte end to end; Definizione di meccanismi di identificazione,valutazione e monitoraggio delle iniziative , delle piattaforme tecnologiche a supporto delle infrastrutture identificate nonché identificazione e progettazione per l'applicabilità del modello identificato. Costruzione dei database dei comuni della Campania per la qualificazione delle aree territoriali, e dei beni culturali presenti in Campania; successivamente ci si è adoperati circa l'identificazione ed analisi della filiera dei beni culturali presenti nelle aree della regione. Infine si è svolto un'analisi della struttura e dell'evoluzione del settore dei Beni Culturali nelle prospettive internazionale, nazionale e campana. Principali risultati ottenuti: Elaborazione del modello concettuale su cui si impernia la piattaforma tecnologica realizzata dai partner tecnologici. Detto modello è fondato sulle relazioni di interdipendenze tra tutti gli attori pubblici e privati del territorio e mira alla integrazione di quelli all'interno della singola filiera e di quelli presenti in tutte le filiere oggetto di studio.

Partecipazione a gruppi di lavoro, commissioni o organismi

Master Universitario di II livello in Governo dei Rischi Assicurativi

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2019 - oggi

Dottorato di Ricerca "Dirirtto Educazione e Sviluppo"

Ruolo: Docente
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2017 - oggi

ICTDT 2019 - IV International Conference on Tourism Dynamics and Trends

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Scientific Committee
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2019 - 10/2019

Workshop dell'educazione assicurativa: Innovazione dei servizi assicurativi nella gestione dei rischi

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Componente Comitato Scientifico
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2019 - 10/2019

Commissione Esaminatrice per l'ammissione al corso di Alta Formazione "Territorial Improvement And Social Media Manager"

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Componente
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2013 - 07/2013

Membro della Commissione Esaminatrice per l'ammissione al corso di Alta Formazione "Territorial Improvement And Social Media Manager" - Progetto Formativo SMART Cities and Communities and Social Innovation Decreto Direttoriale n. 84//Ric. prot.n. 391/Ric del 5 luglio 2012 Progetto OR.C.HE.S.T.R.A. ORganization of Cultural HEritage for Smart Tourism and Real-time Accessibility approvato con D.D. 623/Ric. del 8/10/2012, come modificato con successivo D.D.284 del 15/02/2012. Progetto Formativo SMART Cities and Communities and Social Innovation

Commissione Esaminatrice del Bando per Assegno di Ricerca n. 4/2008

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 05/2008 -

Membro della Commissione Esaminatrice del Bando per Assegno di Ricerca n. 4/2008 . Pubblica selezione per il conferimento di n. 1 Assegno di ricerca sul Tema "Innovazione e Servizi delle PMI per la Competitività del Mezzogiorno", nell'ambito del Progetto "Piattaforma E-Busines innovativa per una soluzione Tecnologica Sistemica quale integratore dei servizi nei settori: Turismo, Beni Culturali e Agroalimentare". Provvedimento di Nomina Prot. N. 00366 del 7/5/2008.

Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno Professionalizzante n. 2/2012

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 03/2012 -

Membro della Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno Professionalizzante n. 2/2012 . Pubblica selezione per il conferimento n. 1 "assegno professionalizzante" sul tema: "Innovazione e creazione del valore", nell'ambito dei fondi esterni dell'Istituto IRAT-CNR bandito con provvedimento del Direttore Prot. N. 166 del 05/03/2012.

Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno di Ricerca n. 2/2013.

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 02/2013 -

Membro della Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno di Ricerca n. 2/2013. Pubblica selezione per il conferimento n. 1 Assegno di Ricerca nell'ambito del programma di ricerca "Invecchiamento e Benessere delle Organizzativo per la riduzione della Spesa Sanitaria" sul tema nell'ambito della Commessa "Innovazione e creazione del valore", nell'ambito dei fondi esterni dell'Istituto IRAT-CNR bandito con provvedimento del Direttore Prot. N. 214 del 25/02/2013.

Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno di Ricerca n. 4/2011

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 09/2011 -

Membro della Commissione Esaminatrice del Bando per un Assegno di Ricerca n. 4/2011 . Pubblica selezione per il conferimento di un assegno di ricerca sul tema "Innovazione organizzativa e tecnologica nei processi di crescita nelle imprese" nell'ambito della Commessa "Innovazione e Creazione del Valore" dell'IRAT CNR.

Commissione Esaminatrice del Bando per un Incarico di Collaborazione n. 6/2010

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Membro
Perodo di partecipazione all'attività: 07/2010 -

Membro della Commissione Esaminatrice del Bando per un Incarico di Collaborazione n. 6/2010 . Pubblica selezione per il conferimento di un incarico di collaboratore, nell'ambito del Progetto "Cultura Basilicata Web 2.0 - Matera".

Attività di didattica o di diffusione scientifica

21° Master Corporate Finance Mangement

Luogo evento: Roma
Ruolo: Visiting Professor
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2017 - oggi

Master in Risk Management

Ruolo: Prof. a Contratto
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2016 - oggi

Statistica Economica

Ruolo: Prof. a Contratto
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2012 - oggi

Statistica del Tursimo

Ruolo: Prof. a contratto
Perodo di partecipazione all'attività: 11/2008 - 11/2019

Partecipazione ad eventi scientifici o congressi

IV International Conference on Tourism Dynamics and Trends

Posizione lavorativa: Ricercatore
Luogo evento: Roma
Ruolo: Chair SESSION 2 - SOCIAL MEDIA AND TOURISM
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2019 - 10/2019

PIConf 2019 Social Inclusion, Education and Digital Society

Posizione lavorativa: Ricercatore
Luogo evento: Malta
Ruolo: Chair Parallel sessions
Sito web attività: https://piconf.net/
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2019 - 10/2019

Partecipazione a comitati di redazione (Editorial Board)

Journal of Advanced Health Care (JAHC)

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Editor in Chief
Perodo di partecipazione all'attività: 04/2019 - oggi

Journal of Economic Behavior (IJEB)

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Reviewer
Perodo di partecipazione all'attività: 2017 - oggi

Journal of Economic and Administrative Sciences (JEAS)

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Reviewer
Perodo di partecipazione all'attività: 2019 - oggi

Journal of Management Studies

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Reviewer
Perodo di partecipazione all'attività: 2017 - oggi

Responsabilità di strutture

Coordinamento di Settore "Innovation and Culture Management" presso Europe Direct LUPT - Università degli Studi di Napoli Federico II

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Responsabile
Sito web attività: http://www.edlupt.eu
Perodo di partecipazione all'attività: 01/2014 - 01/2015

Laboratorio "Programmazione e Rilievo Statistico delle azioni di policy di Risk Management" presso A.R.I.S.M.

Posizione lavorativa: Ricercatore
Ruolo: Direttore
Sito web attività: http://www.lupt.unina.it
Perodo di partecipazione all'attività: 10/2013 -

Direttore scientifico del Laboratorio "Programmazione e Rilievo Statistico delle azioni di policy di Risk Management" presso A.R.I.S.M. - Agenzia Per La Ricerca, L'innovazione E Lo Sviluppo Nel Mediterraneo istituita presso il L.U.P.T. Laboratorio di Urbanistica e Politiche per il Territorio - Università degli Studi di Napoli Federico II - www. lupt.unina.it


Formazione

Economia e Gestione delle Aziende Pubbliche
Dottorato
Università degli Studi di Salerno
Data conseguimento: 2006-05-22
Frequenza: 2001 - 2004
Tesi: L'Evoluzione della Pianificazione Strategica negli Enti Locali: Aspetti Concettuali ed Operativi

Economia e Commercio
Laurea (Vecchio Ordinamento)
Università degli Studi di Napoli - Federico II
Area disciplinare: LM56 - Classe delle Lauree Magistrali in Scienze dell'Economia
Data conseguimento: 2000-07-18
Tesi: La Famiglia naturale e la riforma del Diritto di Famiglia


Lingue

Produzione Comprensione
Scritta Orale Scritta Orale Note
Inglese - Conoscenza professionaleB1B1B1B1

Certificazioni di lingua

Certificazione Internazionale LCCI (London Chamber of Commerce and Industry)Data conseguimento: 01/2011

Prodotti della ricerca

Giovanni Di Trapani

The new wave of disruption and the evolution in insurance services for the italian travel sector

(2019) in International journal of business and society
Coviello Antonio, D'Antonio Carmine, Di Trapani Giovanni

La missione del settore assicurativo nelle politiche di welfare

(2019) in Rivista elettronica di diritto, economia, management
Giovanni Di Trapani

Takaful e nuovi modelli assicurativi tra diritto, religioni ed economia

(2019) Incontro interdisciplinare di studio Diritto Ecclesiastico, Diritti Confessionali , Economia e Gestione delle Imprese, Napoli Università degli Studi di Napoli Federico II - Cattedra di Diritto Ecclesiastico e Diritto Confessionale, 25/11/2019
Giovanni Di Trapani

Parere pro veritate IGB Srl - EAV Srl

(2019)
Giovanni Di Trapani

Big Data ed Insurtech: le sfide di un settore emergente

(2019) WorkShop dell'Educazione Assicurativa - INNOVAZIONE DEI SERVIZI ASSICURATIVI NELLA GESTIONE DEI RISCHI, Napoli - Aula Convegni del Polo Umanistico CNR, 25/10/2019
Giovanni Di Trapani

E-insurance, a component experiential and innovative of the tourist journey

(2019) IV INTERNATIONAL CONFERENCE ON TOURISM DYNAMICS AND TRENDS ICTDT 2019, Roma, 22-24 October 2019
Giovanni Di Trapani, Ranieri Maria Tafuri

POLYMECHANOS GHENOS

(2019) PIConf 2019 - Social Inclusion, Education and Digital Society, La Valletta (Malta), 18-19/10/2019
Giovanni Di Trapani

Il ruolo della Big Data Analytics nella trasformazione digitale dei servizi assicurativi

(2018) in Rivista elettronica di diritto, economia, management
Visualizza ulteriori prodotti