Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Istituto di studi sul Mediterraneo

Torna all'elenco Contributi in volume anno 2018

Contributo in volume

Tipo: Contributo in volume

Titolo: Il San Giacomo degli Spagnoli di Napoli: storia di una holding economico- assistenziale tra integrazione e isolamento (XVI-XVII secolo)

Anno di pubblicazione: 2018

Formato: Elettronico Cartaceo

: Saggio

Autori: Francesca Capano, Ines Pascariello e Massimo Visone

Affiliazioni autori: Università degli Studi di Napoli Federico II

Autori CNR:

  • RAFFAELLA SALVEMINI

Lingua: italiano

Sintesi: Sin dalla sua costruzione, avvenuta nel 1540, l'opera pia di San Giacomo degli Spagnoli di Napoli fu realizzata con il preciso obiettivo di rappresentare la potenza economico-militare della nazione ispanica. Concepito come un sistema di pluriattività si affermò fin dalla sua nascita come ammortizzatore sociale per rispondere ai bisogni della popolazione ispanica castigliana e catalana residente o di passaggio (militari, poveri e pellegrini), e al contempo come operatore finanziario attento alle opportunità d'investimento offerte dal mercato mobiliare e immobiliare. Ma è il suo inserimento nel 1597 nel circuito creditizio/bancario vero e proprio a evidenziarne l'importanza e la specificità rispetto a quanto fu fatto da altre comunità di stranieri come quella dei ricchi mercanti e banchieri genovesi che oltre alla loggia, simbolo degli affari e degli interessi propriamente economico-finanziari, edificarono cappelle, chiese e monasteri , o anche di lucchesi, fiorentini, greci, albanesi, lombardi, che avevano anch'essi provveduto a creare organismi destinati alla protezione e alla tutela dei connazionali. Attraverso l'iconografia e i documenti contabili conservati presso l'Archivio Storico del Banco di Napoli tra la fine del Cinquecento e il primo ventennio del Seicento s'intende dare voce a quella comunità ispanica che frequentò l'opera pia.

Lingua sintesi: ita

Altra sintesi: Since its founding, in 1540, the pious institution of 'San Giacomo degli Spagnoli' of Naples was realized to represent the economic-military power of Spain. Conceived as a multi-activity system, it was established as a social shock absorber to meet the needs of the Castilian and Catalan residents or travelers (military, poor and pilgrims), and as a financial operator sensitive to investment opportunities offered by the securities and real estate market. But it is its insertion in 1597 in the credit and banking circuits that really underlines its importance and specificity compared to what was done by other foreign communities such as the wealthy Genoese merchants and bankers who, in addition to their lodge, a symbol of business and of economic-financial interests, built chapels, churches and monasteries, or the merchants of Lucca, Florence, Greece, Albania and Lombardy, who had also provided for the creation of organizations for the protection of fellow citizens. Through the iconography and the accounting documents kept in the Historical Archives of the Banco di Napoli between the end of the sixteenth and the early seventeenth centuries, we intend to give voice to that Hispanic community that benefited from the pious institution.

Lingua altra sintesi: eng

Pagine da: 81

Pagine a: 89

Pagine totali: 9

Titolo del volume: La Città Altra. Storia e immagine della diversità urbana: luoghi e paesaggi dei privilegi e del benessere, dell'isolamento, del disagio, della multiculturalità

N. volume della serie/collana: 3

Curatore/i del volume: Francesca Capano, Ines Pascariello e Massimo Visone

ISBN: 978-88-99930-03-5

Edizione/Versione: prima edizione

DOI: 10.6093/978-88-99930-03-5

Referee: Sì: Nazionale

Stato della pubblicazione: Published version

Parole chiave:

  • opera pia
  • stranieri
  • spagnoli
  • San Giacomo
  • Napoli.

Strutture CNR:

Moduli:

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus