Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Istituto di studi sul Mediterraneo

Torna all'elenco Contributi in volume anno 2018

Contributo in volume

Tipo: Contributo in volume

Titolo: Stabilità e sicurezza nel Mediterraneo tra vincoli ambientali e divari socio-economici

Anno di pubblicazione: 2018

Formato: Cartaceo

: Capitolo

Autori: Eugenia Ferragina, Desirée Quagliarotti

Affiliazioni autori: CNR-ISSM

Autori CNR:

  • EUGENIA FERRAGINA
  • DESIREE ADA LUDMILLA QUAGLIAROTTI

Lingua: italiano

Sintesi: I paesi del bacino del Mediterraneo sono caratterizzati da forti divari in termini di crescita demografica, di condizioni socioeconomiche e di disponibilità di risorse naturali che rallentano il processo di coesione euro-mediterranea e creano una situazione di debolezza strutturale che li rende estremamente vulnerabili in situazioni di crisi. Negli ultimi anni l'area mediterranea è stata interessata da profonde trasformazioni che a una prima analisi non sembrano tra loro correlate. La tempesta rivoluzionaria denominata «primavera araba» che ha travolto i regimi del Medio Oriente e del nord Africa a partire dal 2010, ha inaugurato una fase di forte instabilità politica nella regione. Parallelamente, una profonda crisi economico-finanziaria ha colpito i paesi della riva nord del Mediterraneo acuita dal forte incremento delle migrazioni provenienti dal Medio Oriente e dal nord Africa. In un contesto come quello della riva sud-orientale del Mediterraneo caratterizzato dalla scarsità di risorse fondamentali per la crescita economica e la sopravvivenza umana, come acqua e terra coltivabile, il cambiamento climatico può assumere il ruolo di «variabile nascosta» nell'amplificare il malcontento sociale e nell'incrementare il livello di instabilità interna, fattori che rischiano di ripercuotersi su tutti i paesi dell'area. Obiettivo del capitolo è di analizzare il livello di vulnerabilità dei paesi del Bacino mediterraneo al rischio climatico e di rilevare i potenziali impatti del surriscaldamento globale in termini di sicurezza. Il cambiamento climatico renderà la correlazione tra sicurezza e ambiente sempre più stringente soprattutto in quelle aree caratterizzate da una limitata dotazione di risorse naturali, eccessiva dipendenza dalle importazioni alimentari, scarsa capacità di adattamento al rischio ambientale, instabilità politica, debolezza delle istituzioni e presenza di fonti idriche condivise tra più paesi.

Lingua sintesi: ita

Pagine da: 175

Pagine a: 201

Pagine totali: 26

Titolo del volume: Rapporto sulle economie del Mediterraneo. Edizione 2018

Curatore/i del volume: Eugenia Ferragina

ISBN: 978-88-15-27938-5

Edizione/Versione: Edizione 2018

Editore: Il Mulino, Bologna (ITA)

Referee: Sì: Nazionale

Stato della pubblicazione: Published version

Parole chiave:

  • stabilità
  • sicurezza
  • Mediterraneo
  • ambiente
  • divari

Strutture CNR:

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus