Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Istituto sull'inquinamento atmosferico

Torna all'elenco Contributi in atti di convegno anno 2016

Contributo in atti di convegno

Tipo: Poster

Titolo: Concentrazioni di droghe illecite nell'aria di Londra, Amsterdam e Stoccolma

Anno di pubblicazione: 2016

Formato: Cartaceo

Autori: Catia Balducci, Paola Romagnoli, Mattia Perilli, David C. Green, Radovan Krejci, Pavlos Panteliadis, Angelo Cecinato

Affiliazioni autori: CNR, Istituto sull'Inquinamento Atmosferico Centre for Environment and Health, King's College London (UK) Stockholm University, Dept. of Applied Environmental Science (ITM),Stockholm, Sweden Public Health Service (GGD), Dept. of Air Quality Research, Amsterdam, Netherlands

Autori CNR:

  • CATIA BALDUCCI
  • ANGELO CECINATO
  • MATTIA PERILLI
  • PAOLA ROMAGNOLI

Lingua: italiano

Abstract: Per la prima volta sono state misurate le concentrazioni di cocaina e cannabinoidi nelle polveri atmosferiche di Amsterdam, Londra e Stoccolma. Per individuare le differenze all'interno delle rispettive città, a Londra sono stati investigati i siti di Marylebone Road (MR, sito di traffico) e North Kensington (NK, fondo urbano), ad Amsterdam 2 siti da traffico (Einsteinweg, EW e Jan van Galenstraat, GS) e un fondo urbano (Vondelpark, VP), mentre a Stoccolma le misure hanno riguardato un solo sito nell'area di Södermalm (fondo urbano). A Londra le misure sono state condotte sia in inverno che in estate in modo da individuare eventuali differenze stagionali. Per meglio osservare le differenze tra città del sud e del nord Europa, nel Marzo 2013 sono stati raccolti campioni di polveri contemporaneamente a Roma, Amsterdam e Londra. Come aspettato, dati i livelli di abuso stimati nel Regno Unito, a Londra sono state misurate le più alte concentrazioni di cocaina (0.15 ± 0.11 ng/m3), nonostante le avverse condizioni metereologiche avessero portato ad un abbattimento degli inquinanti. Ad Amsterdam i livelli di cocaina nello stesso periodo erano compresi tra i 0.05 e i 0,07 ng/m3 e a Roma la media su 4 siti (Francia, Villa Ada, Cipro e Cinecittà) era pari 0,09 ± 0,03 ng/m3. A Stoccolma tra Settembre e Novembre del 2014 sono state identificate solo tracce non quantificabili di cocaina. Nonostante i livelli di prevalenza del consumo di cannabis in Olanda e nel Regno Unito siano considerati tra i più alti in Europa, le concentrazioni atmosferiche dei cannabinoidi ad Amsterdam e a Londra sono risultate minori di quelle in genere misurate in Italia nello stesso periodo dell'anno, forse a causa del fatto che queste sostanze vengono prevalentemente consumate indoor nei paesi del Nord Europa.

Lingua abstract: italiano

Referee: Sì: Nazionale

Stato della pubblicazione: Published version

Parole chiave:

  • droghe da abuso
  • cocaina
  • cannabinoidi
  • Nord Europa

Congresso nome: PM2016

Congresso luogo: Roma

Congresso data: 17-20/05/2016

Congresso rilevanza: Nazionale

Congresso relazione: Contributo

Strutture CNR:

 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus