Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Previsione Attività
modulo
Tecnologie e procedure per lo smaltimento dei rifiuti e contenimento dell'inquinamento


  anni:  2006   2007   2008   2009   2010 

Previsione attività anno 2010

Attività da svolgere:
Completamento della messa a punto del sistema automatizzato di trattamento del campione prima della determinazione analitica per la purificazione di diossine, IPA e PCB mediante l'impiego della cromatografia basata sulla gel permeation; - Validazione di metodiche semplificate attraverso l'impiego della Spettrometria di Massa/Massa (trappola ionica, triplo quadrupolo) in alternativa alla Spettrometria di Massa ad alta risoluzione;Avvio della sperimentazione per la valutazione dell'efficienza di abbattimento dei microinquinanti organici mediante l'impiego dei materiali di scarto della lavorazione del tufo; – Studio dei microinquinanti potenzialmente presenti nelle emissioni diversi da quelli convenzionali; Determinazioni analitiche sugli effluenti gassosi ed in aria ambiente delle concentrazioni di policloro-p-dibenzo diossine e policloro dibenzo furani(PCDD/F) e Idrocarburi policiclici Aromatici (IPA)relativi agli impianti di agglomerazione della Lucchini di Servola (Trieste)e dell'Ilva di Taranto.
Punti critici e azioni da svolgere:
La ricerca che si va ad affrontare è di tipo interdisciplinare. Occorre personale specializzato nel ramo degli impianti chimici, della merceologia, della chimica analitica e della giurisprudenza. Per sopperire alla scarsità di personale che si ha a disposizione si cercherà di sviluppare delle collaborazioni con le università Italiane e/o estere per acquisire collaborazioni scientifiche al progetto e personale di ricerca e/o tecnico come borsisti o dottorandi di ricerca. Inoltre per svolgere le campagne di misura si devono sostenere elevati costi di gestione per la strumentazione da campo, di laboratorio e soprattutto per la manutenzione di uno spettrometro di massa ad alta risoluzione, fondamentale per la buona riuscita del progetto. Si cercherà, quindi, di aumentare le entrate attraverso attività di servizio alle imprese, proprio pubblicizzando la presenza nei nostri laboratori dello spettrometro ad alta risoluzione idoneo ad analizzare microinquinanti organici e composti organici in genere.
Risultati attesi nell'anno:
- Implementazione dei fattori di emissione per i POPs di alcuni processi industriali; Pubblicazioni Tecniche sulla gestione di impianti industriali; Pubblicazioni scientifiche - Sviluppo di metodiche analitiche di screening per l'analisi di microinquinanti organici mediante metodi di clean-up automatici e di determinazione mediante spettrometria di massa/massa in confronto a tecniche che impiegano metodi manuali o semiautomatici e la spettrometria di massa ad alta risoluzione.
Iniziative per l'acquisizione di ulteriori entrate:
- E' necessario effettuare campagne di misura e acquisizione di dati provenienti da impianti industriali. Si sta cercando di collaborare con primarie aziende per svolgere attività di certificazione delle emissioni in modo da ottenere sia risorse economiche che conoscenze scientifiche. Si sta cercando di ottenere dei finanziamenti da aziende che producono e commercializzano strumentazioni basate sulla gel permeation.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus