Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Previsione Attività
modulo
Messa a punto di metodologie applicative per il monitoraggio delle aree urbane attraverso l'utilizzo di dati telerilevati.


  anni:  2006   2007   2008   2009   2010 

Previsione attività anno 2010

Attività da svolgere:
L'attività di ricerca proseguirà nell'anno 2009 con le indagini in campo in collaborazione con l'ISPESL –Dil e la ASL RMG sull'area di via Tiburtina. La zona ad est di Roma è stata sorvolata con il sensore MIVIS, i dati sono stati acquisiti ad una quota di 1.500. Proseguiranno anche le attività correlate di elaborazioni dati MIVIS legate allo sviluppo di metodologie applicative per la caratterizzazione dello stato di alterazione del c-a. A tal proposito saranno realizzate: -analisi dettagliate sul comportamento spettrale dei singoli materiali recentemente acquisiti; - definizione dei parametri chimici-fisici che influenzano la firma spettrale in corrispondenza dei diversi stati di alterazione; - validazione con altre metodologie di analisi di immagini, ad esempio "tecniche unmixing", volte a determinare percentuali di abbondanza di ogni spettro di riferimento all'interno di ogni pixel, basandosi sul principio che la riflettanza di un singolo pixel; - mettere a punto di indici spettrali correlabili alla variazione dello stato di alterazione del materiale nel tempo e nello spazio; - correlare i risultati ottenuti dall'elaborazione dei dati telerilevati ad elevata risoluzione relativi alla caratterizzazione delle superfici in cemento amianto ed il loro stato di alterazione, con i dati ambientali e statistici raccolti in collaborazione con l'ISPESL ASL romaG su Via Tiburtina. Di più largo respiro temporale sarà l'attività, attualmente in fase embrionale , dedicata allo sviluppo di metodiche interdisciplinari e pluridisciplinari che individuano e caratterizzano nuovi profili di vulnerabilità dell'ambiente urbano, come la sicurezza.
Punti critici e azioni da svolgere:
Al modulo vengono riconosciute competenze e professionalità che nel tempo sempre più si stanno consolidando, vedi collaborazione con l'ISPESL. I problemi della sede di lavoro sono stati superati. Un punto critico dell'attività riguarda la carenza di dati MIVIS in aree test. Un azione che il modulo intende fare nel corso dell'anno 2009 riguarda la richiesta di acquisizione di altri dati MIVIS in aree test come Roma. L'obiettivo e di mettere a confronto le risposte spettrale dei dati acquisiti in periodi diversi al fine di caratterizzare lo stato di alterazione nel tempo. Attualmente, i punti critici sono legati alla carenze di personale strutturato che limitano uno svolgimento regolare delle azioni pianificate e rallentano l'avvicendamento delle fasi previste per le varie attività. Le azioni da svolgere riguardano attività per il reperimento di fondi.
Risultati attesi nell'anno:
- Completamento di un'archivio spettrale associati a dati di laboratorio e dati ambientali in aree test. - Consolidamento delle metodiche di elaborazione per la caratterizzazione delle superfici in aree urbane con particolare attenzione al c-a. - Migliorare ed ottimizzare gli standard cartografici che meglio rappresentano la distribuzione del dato iperspettrale elaborato. - Pubblicazioni su riviste internazionali e atti di convegni internazionali e nazionali, libri e attività di divulgazione. - Acquisizione di risorse.
Iniziative per l'acquisizione di ulteriori entrate:
In base ai contatti di collaborazione intrapresi nel corso dell'anno 2009 si intende ancor più sottoporre all'attenzione di enti locali e regionali, progetti di trasferimento dei risultati conseguiti dall'attività di ricerca volti all'impiego del telerilevamento da aereo e da satellite nel monitoraggio ambientale . Costante attenzione verrà rivolta ai bandi di finanziamento a livello europeo e nazionale, tra l'altro la formulazione di nuove proposte incoraggiano la prosecuzione delle attività in corso e spesso le collaborazioni individuano nuovi possibili percorsi della ricerca.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus