Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Previsione Attivitą
modulo
Sviluppo di Metodologie per l'integrazione di dati di osservazione della terra multisensore


  anni:  2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2015 

Previsione attivitą anno 2010

Stato avanzamento attivitą per l'anno 2010
Attivitą da svolgere:
Per quanto concerne l'inventario delle emissioni sarą finalizzato a stimare l'evoluzione temporale delle emissioni dei differenti settori definendone anche la risoluzione spaziale. La metodologia che sarą utilizzata seguirą i principi generali della metodologia CORINAIR, formulati dall'IPCC (Interngovernmental Panel on Climate Change) e coerenti con la metodologia di riferimento nazionale NIR (National Inventory Report). L'approccio comprenderą attivitą "top-down (informazioni che partono dalla scala spaziale nazionale e discendono a livelli inferiori) e attivitą "bottom-up" (che partono dalle informazioni sulla realtą produttiva locale). L'inventario sarą integrato sia con gli inventari nazionali prodotti da APAT (di cui esistono disaggregazioni regionali, provinciali e comunali), sia con l'inventario della Regione Emilia-Romagna che ha aderito al protocollo INEMAR per la costruzione di un inventario comune a livello di bacino padano. I valori di emissione raccolti nell'inventario saranno disaggregati per: attivitą (distinguendo le sorgenti puntuali, quelle lineari e le sorgenti areali), unitą territoriale, periodo di tempo, combustibile utilizzato, tipo di inquinante. Per quanto riguarda le fonti puntuali, di concerto con la Provincia di Parma la banca dati alfanumerica sarą realizzata accedendo e popolando il SINA-POLI, secondo le indicazioni fornite dall'ARPA-EMR, con i dati sulle emissioni industriali della Provincia di Parma. Sono state ad oggi reperite tutte le autorizzazioni di cui al 203/88. Sono state informatizzate quelle posteriori all'anno 2006 e si sta avviando l'attivitą di inserimento di quelle antecedenti allo stesso anno. Per il traffico stradale la stima delle emissioni verrą effettuata secondo la seguente procedura: o georeferenziazione dei singoli tratti stradali o acquisizione dei dati di traffico (flussi e velocitą) sui singoli tratti o reperimento della composizione del parco circolante.
Punti critici e azioni da svolgere:
In generale i punti critici sono legati alla mancanza di risorse ordinarie da destinare al mantenimento della strumentazione e da utilizzare per fare fronte agli impegni finanziari richiesti dalle campagne di misura.
Risultati attesi nell'anno:
Si intende ottenere la verifica sperimentale di un modello di inquinamento elettromagnetico. Si partirą dalla simulazione effettuata sull'inquinamento elettromagnetico su 3 antenne di telefonia tra quelle installate a Parma.
Iniziative per l'acquisizione di ulteriori entrate:
E' presumibile una continuazione della collaborazione con il comune di Parma.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus