Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attività
modulo
Caratterizzazione di materiali litoidi e manufatti dell'antichità


  anni:  2011   2012   2013   2013   2014 

Stato di Avanzamento attività anno 2012

Previsione attività per l'anno 2012
Attività svolta:
E' stata completata la ricerca riguardante la caratterizzazione archeometrica di manufatti preistorici ceramici e metallici provenienti da una tomba a camera dell'età del rame rinvenuta lungo la strada statale Orientale Sarda. I risultati, che saranno pubblicati in una monografia in corso di stampa a cura della Soprintendenza Archeologica per le Province di Cagliari ed Oristano, sono anche oggetto di un contratto di ricerca con la Società ANAS in corso di stipula. Sono state portate avanti le indagini mineralogico-petrografiche su campioni di granito provenienti da alcune cave di età romana della Sardegna settentrionale, correlate con quelle su alcuni reperti, sempre in granito, rinvenuti in aree archeologiche del nord Africa (Tunisia). Lo studio, che ha consentito di fare ulteriore luce sulle relazioni commerciali tra l'Africa proconsolare e la Sardegna in epoca romana è in fase di conclusione; i risultati saranno pubblicati nel corso del 2013 su una importante rivista scientifica internazionale. Nel 2012 l'attività si è sviluppata soprattutto nell'ambito di diversi Contratti di Ricerca e Progetti della Regione Autonoma della Sardegna. In particolare si segnalano:1) Contratto di Ricerca "La caratterizzazione di materiali lapidei naturali e artificiali nell'ambito del progetto di Restauro e valorizzazione dell'area archeologica di Viale Trieste, n°105" tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici per le Province di Cagliari e Oristano e il CNR – IGAG UOS di Cagliari. Il contratto si è concluso nel 2012. 2) Contratto di Ricerca "Masullas (Or) – Chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna delle Grazie: Indagini diagnostiche a fini conservativi su materiali lapidei naturali e artificiali" tra il Comune di Masullas e il CNR-IGAG UOS di Cagliari. La conclusione del contratto è prevista per il 2012. 3) Progetto RAS , annualità 2008, dal titolo "Processi di rinforzo da mineralizzazione indotta in matrici vulnerabili di materiali lapidei naturali e artificiali costituenti i Beni Culturali". Il Progetto si chiuderà nel 2012. Nel corso del 2012 sono proseguite, seppure a rilento a causa dell'incerta situazione politica di quel Paese, le ricerche geoarcheologiche nel territorio tunisino, con particolare riferimento alla città romana di Uthina. Per conto della Soprintendenza Archeologica per le Province di Cagliari ed Oristano è stata effettuata una campionatura preliminare delle tessere costituenti i numerosi mosaici di età romana rinvenuti nella città di Nora (Pula-Cagliari). La caratterizzazione mineralogico-petrografica delle tessere, finalizzata all'individuazione delle aree di provenienza delle materie prime utilizzate ed alla loro conservazione, costituisce il tema di un Contratto di Ricerca dal titolo "Caratterizzazione dei materiali costituenti le tessere di alcuni mosaici dell'area archeologica di Nora (Pula-Cagliari) nell'ambito di un progetto conservativo" che prevedeva già per il 2012 un finanziamento ad hoc da parte del Comune di Pula ma che a tutt'oggi risulta ancora in sospeso. Sono stati effettuati studi sperimentali con metodologie diagnostiche integrate non distruttive (N.D.) di tipo acustico e micro-distruttive, finalizzati alla caratterizzazione dinamica di lapidei ornamentali ed alla correlazione tra parametri acustici (sismici e ultrasonici) e parametri petrofisici. In particolare sono state applicate metodologie diagnostiche para-distruttive su materiali provenienti da strutture murarie di monumenti di interesse storico e archeologico.
Risultati conseguiti:
I risultati conseguiti nell'ambito del modulo sono testimoniati essenzialmente dalle numerose pubblicazioni prodotte sia su importanti riviste nazionali ed internazionali, da capitoli di libri ed interventi a Congressi scientifici del settore con relativa stampa degli atti. L'attività svolta nell'ambito dei diversi contratti di ricerca e progetti RAS (Regione Autonoma della Sardegna) ha consentito inoltre di acquisire discrete risorse finanziarie, indispensabili per mandare avanti le attività di laboratorio e di campagna (manutenzione strumentazione scientifica, materiale di consumo, missioni ecc.), ma anche per implementare ed aggiornare il patrimonio bibliografico del CNR presso la UOS di Cagliari con l'acquisto di importanti e recenti volumi riguardanti le tematiche del modulo. Alcuni incarichi di docenza attribuiti dall'Università di Cagliari e dall'Ente di Formazione Professionale Promoform a Ricercatori CNR operanti nel modulo (Ing. Gianfranco Carcangiu) sulle tematiche: Microscopia Elettronica e Microanalisi nell'ambito del Master Interfacoltà di I Livello in "Tecnologie Strumentali nella diagnostica e Restauro dei Beni Culturali" e "Tecniche Strumentali per lo stato di Conservazione dei Beni Culturali" nel Corso Regionale cod. n. 100103lle.3.2GF090521 per "Tecnico della Catalogazione, Valorizzazione, Monitoraggio e Conservazione del Patrimonio Culturale" costituiscono valido riconoscimento sulla qualità delle attività svolte. I risultati ottenuti con l'applicazione delle metodologie diagnostiche para-distruttive, integrati con quelli delle metodologie non distruttive sulle strutture murarie di monumenti di interesse storico ed archeologico, hanno consentito di trarre importanti indicazioni sullo stato di conservazione degli edifici indagati e di valutarne lo stato di degrado.












 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus