Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attivitā
modulo
Caratterizzazione di materiali litoidi e manufatti dell'antichitā


  anni:  2011   2012   2013   2013   2014 

Stato di Avanzamento attivitā anno 2011

Previsione attivitā per l'anno 2011
Attivitā svolta:
Attivitā di ricerca nell'ambito del Progetto Regionale ( Legge Reg. n.7, Agosto 2007) finanziato per la "Promozione della Ricerca Scientifica e dell'Innovazione Tecnologica in Sardegna" dal titolo "Progetti di rinforzo da mineralizzazione indotta in matrici vulnerabili di materiali lapidei naturali e artificiali costituenti i Beni Cilturali". Sono state portate a termine le attivitā del contratto di ricerca stipulato con la Soprintendenza per i Beni Archeologici per le Province di Cagliari e Oristano dal titolo "Indagini di caratterizzazione di materiali lapidei naturali e artificiali nell'ambito del progetto di restauro e valorizzazione dell'area archeologica di viale Trieste n.105. Sono state avviate le attivitā di ricerca nell'ambito di un contratto di ricerca stipulato in corso d'anno con il Comune di Masullas (Oristano) dal titolo "Chiesa parrocchiale dedicata alla Madonna delle Grazie: indagini diagnostiche a fini conservativi su materiali lapidei naturali e artificiali". E' proseguita la collaborazione con la Soprintendenza Archeologica di Cagliari nello studio di alcuni manufatti provenienti da una sepoltura dell'Etā del Rame, di recente scoperta nel territorio di Maracalagonis (Cagliari). In particolare sono state eseguite analisi archeometriche sui reperti metallici e predisposte quelle da effettuare sui reperti fittili. Sempre nell'ambito della caratterizzazione di materiali litoidi e manufatti dell'antichitā č stato avviato lo studio sistematico di alcune opere musive di epoca romana presenti nel sito archeologico di Nora (Cagliari). Al momento č stata effettuata un'accurata campionatura delle differenti tipologie cromatiche appartenenti a sette pavimentazioni dell'area urbana dell'antica cittā in attesa di stipulare un contratto di ricerca con il Comune di Pula. Sono proseguite le indagini relative allo studio mineralogico-petrografico di dettaglio dei campioni di granito provenienti dalle campionature sistematiche delle antiche cave presenti nel nord della Sardegna (Capo Testa, Marmorata ecc.). Particolare attenzione č stata rivolta all'analisi delle biotiti utilizzando la microsonda elettronica della UOS di Cagliari al fine di determinare il rapporto ferro/magnesio, parametro questo sensibile di appartenenza magmatica.
Risultati conseguiti:
E' stata consegnata la relazione finale del contratto di ricerca stipulato con la Soprintendenza per i Beni Archeologici per le Province di Cagliari e Oristano dal titolo "Indagini di caratterizzazione di materiali lapidei naturali e artificiali nell'ambito del progetto di restauro e valorizzazione dell'area archeologica di viale Trieste n.105". I risultati dello studio archeometrico su alcuni reperti provenienti da una tomba preistorica rinvenuta nel territorio di Maracalagonis (Cagliari) saranno oggetto di un capitolo di libro di imminente pubblicazione. I primi risultati dello studio mineralogico-petrografico intrapreso sui campioni di granito provenienti dalle cave sarde di Capo Testa e della Marmorata, nella costa nord della Sardegna, hanno evidenziato la presenza di due gruppi omogenei e distinti tra di loro. Analoghi studi effettuati su alcuni reperti in granito (colonne) di etā romana rinvenuti nel sito archeologico di Uthina (Tunisia) mostrano una stretta analogia con i campioni di granito della Marmorata. I risultati di questo studio, di prossima pubblicazione su una rivista scientifica del settore, rivestono particolare interesse nel quadro della ricostruzione degli scambi commerciali e delle antiche rotte seguite in epoca romana nell'area del Mediterraneo occidentale.












 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus