Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento AttivitÓ
modulo
Ontologia di riferimento per l'integrazione di servizi e organizzazioni nella Pubblica Amministrazione e nelle Aziende


  anni:  2005   2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014 

Stato di Avanzamento attivitÓ anno 2013

Previsione attivitÓ per l'anno 2013
AttivitÓ svolta:
A. Ontologia dei sistemi sociotecnici e delle situazioni di crisi Progetto VISCOSO (riconoscimento situazioni di crisi): studiata la nozione di gruppo istituzionale, modellata sulla base delle strategie di risoluzione delle contraddizioni sociali, basandosi sulla teoria della scelta sociale, in sinergia con il progetto LASTS. Condotta un'analisi delle situazioni di crisi, errore, impasse, generate all'interno dei processi di interazione sociale, in sinergia con il progetto STACCO. Iniziati gli studi etnografici ed etnometodologici presso l'aeroporto di Verona, ed eseguiti i primi esperimenti in ambito cognitivo concernenti l'influenza delle aspettative e degli stati emotivi sulla propensione al rischio nelle decisioni. Collezionato infine un dataset di videoriprese focalizzate sulla spectator crowd, sul quale sono stati condotti studi finalizzati a segmentare la folla in gruppi di appartenenza e a studiarne il livello di eccitazione, utilizzando tecniche di computer vision. Progetto STACCO (Stato civile della contraddizione): analizzato il problema della percezione delle contraddizioni da parte di agenti che cooperano tra di loro all'interno di sistemi sociotecnici; identificati vari esempi di tentativi di risoluzione di tali contraddizioni. Progetto LASTS (analisi logica sistemi sociotecnici): risultati teorici relativi all'indecibilitÓ di una certa classe di logiche temporali (alternating-time logics with strategy contexts). Definita una logica dinamica "well-behaved", ed una logica lineare modale adatta a formalizzare le interazioni con artefatti che prevedono il consumo di risorse. Ontologia degli artefatti: nell'ambito del nuovo progetto GECKO (controllo adattativo sistemi di produzione), in collaborazione con ITIA-CNR, iniziato un lavoro di definizione della nozione di contesto e di una tassonomia delle funzioni per un sistema informativo relativo al caso di studio industriale definito dal progetto. Studiato il caso di artefatti i cui componenti funzionali sono identificati in modo astratto, indipendentemente dall'oggetto fisico che li realizza, che pu˛ essere sostituito o temporaneamente assente. B. Modellazione di processi, organizzazioni e servizi nella PA e nelle aziende Concluso il progetto CNR-SOGEI. Risultati: i) ontologia di riferimento per IRPEF e IVA; ii) linee guida metodologiche per la modellazione concettuale del Sistema Informativo della FiscalitÓ in prospettiva integrata, che hanno sottolineato la necessitÓ di un allineamento rigoroso con la terminologia giuridica. Nuovo progetto finanziato dal governo brasiliano (programma "Science Without Borders", 3 anni): prevede visite di Nicola Guarino ("Special Visiting Researcher"), all'UniversitÓ di Vitoria, nonchŔ scambi di studenti di dottorato e post-doc. Tema: fondamenti ontologici della scienza dei servizi. Premio come miglior paper alla conferenza IEEE EDOC 2013. Nuovo progetto "Turnaround time (TAT) monitoring" (ottimizzazione workflow del laboratorio di analisi), coordinato dall'Istituto Zooprofilattico delle Venezie: definizione ontologica di turnaround time. C. Analisi ontologica, modellazione concettuale e ingegneria del software Nell'ambito del progetto ERC Advanced Grant "Lucretius" (prof. John Mylopoulos), che comporta la co-tutorship di uno studente di dottorato, iniziato lo sviluppo di un'ontologia per descrivere l'evoluzione del softwware nel processo di produzione. In collaborazione con l'universitÓ di Bolzano (Alessandro Artale), sviluppato un pattern UML per la rappresentazione unificata del cambiamento nel tempo sia in termini dei ruoli giocati da certi individui sia in termini dei loro componenti o costituenti. D. Fondamenti ontologici della rappresentazione della conoscenza Studiate alternative formali per la teoria mereotopologica RCC, che consentono di rendere tale approccio pi¨ coerente con le motivazioni inizali e pi¨ adeguato dal punto di vista cognitivo. Sviluppata una teoria fondazionale che ricostruisce formalmente la nozione di evento a partire da quella di stato. La teoria fornisce un fondamento ontologico per i linguaggi di modellazione di processi quali BPMN, PSL, event calculus, CLIMB. Sviluppata una teoria delle qualitÓ locali, che descrive il modo in cui alcune qualitÓ degli oggetti si comportano rispetto alle parti di tali oggetti, e introduce le nozioni di "quality field" e "quality pattern". E. Ontologia, linguaggio naturale e risorse lessicali Nuovo progetto Marie Curie IEF ODASP (Ontology-Driven Analysis of Systematic Polysemy): preparazione del libro "The Ontology of Systematic Polisemy" (contratto con l'editore "L'Harmattan"). Analisi delle relazioni metonimiche "il tutto per la parte". Curatela del libro "Plurality and Unity: Philosophy, Logic and Semantics" (contratto Oxford University Press).
Risultati conseguiti:
Pubblicazioni relative alle attivitÓ descritte sopra.












 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus