Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Previsione Attività
Commessa
Gestualita', oralita' e lingua scritta nello sviluppo e nella lingua dei segni


  anni:  2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014   2015 

Previsione attività anno 2011

Stato avanzamento attività per l'anno 2011
Attività da svolgere:
Nell'ambito del progetto finanziato dalla Fondazione Peretti e dall'ENS sarà condotto un nuovo studio sulle abilità linguistiche di bambini sordi con impianto cocleare con particolare riferimento agli aspetti grammaticali in comprensione e produzione e alla pragmatica. Nell'ambito del progetto MIUR-PRIN U.O.(resp. Caselli e Capirci) "Dire e Capire attraverso azioni, gesti e parole", proseguiranno le analisi delle interazioni comunicative e dello sviluppo comunicativo e linguistico di bambini con sindrome di Down (di cui una esposta dalla nascita alla LIS), con particolare riferimento ai rapporti fra gesti (o segni) e comprensione e produzione del vocabolario e allo stile comunicativo materno. Proseguirà lo studio relativo agli indici precoci di rischio per lo sviluppo comunicativo e linguistico e saranno pubblicati i dati normativi relativi al questionario per i genitori di bambini fra 8 e 24 mesi PVB –Scheda Gesti e Parole. In collaborazione con la commessa IC.P03.003 Qualità dei contesti sociali ed educativi (resp.T. Musatti) proseguirà lo studio relativo al bilinguismo dei bambini figli di genitori migranti e all'inserimento nei contesti educativi. In una prospettiva cross-linguistica saranno confrontati parole e gesti prodotti da bambini italiani e bambini canadesi in una stessa prova di denominazione di figure (PinG). Verranno analizzate le caratteristiche motorie dei gesti prodotti dai bambini con sindrome di Down prodotti nel corso della prova di denominazione PinG. I dati raccolti con bambini sordi segnanti utilizzando la stessa prova di verranno trascritti e analizzati per indagare il rapporto di continuità fra gesti coverbali usati da bambini udenti e i segni della LIS usati da bambini e adulti sordi. Nell'ambito del progetto DEAL TOI, (ottobre 2009- ottobre 20011), verranno completate le Unità didattiche per l'insegnamento a distanza delle lingue straniere, in particolare spagnolo e inglese, a studenti sordi (Capirci, Di Renzo, Lucioli, Maragna, Rossini, Volterra). Nell'ambito della collaborazione con l'Unità Operativa di Neuropsichiatria Infantile dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, verranno trascritte e analizzate le interazioni di 15 diadi genitore-bambino con autismo di età compresa tra 1,6 - 4,4 anni attraverso uno schema di codifica articolato in 19 categorie che indagano le modalità comunicative (verbali e non verbali) e gli stili interazionali dei diversi partner coinvolti. I dati saranno confrontati con due gruppi di diadi genitore-bambino con sviluppo tipico appaiati uno in base all'età cronologica, l'altro in base all'età adattiva. Nell'ambito della collaborazione con l'Università degli Studi di Trento (Dip. Scienze della Cognizione e della Formazione), per il Progetto di dottorato verrà avviata una ricerca su circa 20 bambini con autismo finalizzata a valutare l'attenzione congiunta e i suoi precursori nei disturbi dello spettro autistico (attraverso compiti strutturati e interazioni naturali con caregiver). Sempre in collaborazione con L'Università di Trento, verranno raccolte, analizzate e codificate le Narrazioni di un cartone animato di 10 bambini con DGS di età prescolare e scolare. Nell'ambito del prog. MIUR Futuro in Ricerca n. RBFR086HEW 'The Other Understanding in Movement' (TOUM) (res. L. Sparaci), verranno analizzati alcuni parametri motori durante la produzione di gesti, in bambini con sviluppo tipico (ST) e in bambini con disturbi dello spettro autistico (ASD). Si proseguirà lo studio dell' assegnazione dell'accento in lettura, estendendolo ad adulti e bambini bilingui con diversa ampiezza di vocabolario, e indagando la lettura di parole nuove da parte di adulti e bambini di scuola elementare. Ci si aspetta che l'ampiezza del lessico del lettore condizioni l'assegnazione dell'accento: al crescere della ricchezza lessicale, l'attribuzione dell'accento sarà sempre più condizionata dalle caratteristiche distribuzionali e dalla prevedibilità/regolarità dei diversi pattern accentuali in italiano. La ricerca sui bambini bilingui sarà condotta in collaborazione con l'Università di Bologna, e quella su bambini e adulti monolingui in collaborazione con le Università di Padova e di Trento. Proseguirà lo uno studio comparativo fra le lingue dei segni (LS) e le lingue verbali (LV); e le attività relative alla rappresentazione scritta delle LIS (Progetto ISTC-CNR/ISSR "La scrittura della LIS e il SignWriting"). In collaborazione con la commessa "INT.P02.013 Modelli computazionali innovativi per la Bioinformatica" si intende acquisire nuove conoscenze sul profilo cognitivo-relazionale di apprendenti sordi, e progettare e testare metodologie E-learning che promuovano le abilità in lingua scritta di giovani e adulti sordi (Progetto MIUR-FIRB "E-learning, sordità, lingua scritta: un ponte di lettere e segni per la società della conoscenza" - coordinatore: A.Oddi).
Punti critici e azioni da svolgere:
E' necessario: - affinare sistemi di notazione e codifica per analizzare gesti e segni sul piano formale e motorio (ad es. ELAN) in funzione dell'età e delle esperienze comunicative e linguistiche del parlante/segnante; ideare e usare nuovi strumenti di rappresentazione e elaborazione informatizzata, ontologie, image-processing; - sviluppare e adattare griglie di codifica e analisi delle abilità pragmatiche e delle modalità di controllo, da parte degli adulti, dell'attenzione dei bambini (udenti, sordi, con sindromi genetiche), che tengano conto della modalità e del codice comunicativo usati; - proseguire o completare la messa a punto e validazione di nuovi strumenti per lo studio e la valutazione dello sviluppo comunicativo e linguistico di bambini e ragazzi con sviluppo tipico e atipico, anche in riferimento alla lingua dei segni e alle abilità di lettura lessicale; - esplorare e migliorare le competenze linguistiche di persone sorde nelle lingue straniere; - implementare su supporto informatico il sistema Sign-Writing. E' indispensabile acquisire adeguate risorse umane e finanziare che consentano la prosecuzione dei progetti avviati. A tal fine, sono state anche elaborate nuove proposte progettuali.
Risultati attesi nell'anno:
Pubblicazioni scientifiche in riviste nazionali ed internazionali. Pubblicazione di libri e/o manuali. Presentazione dei risultati in convegni. Ampliamento dei corpora di dati sull'acquisizione del linguaggio vocale, dei gesti di bambini anche con sviluppo atipico, e della lingua dei segni di bambini e adulti sordi. Analisi delle interazioni madre-bambino in situazione di difficoltà cognitiva, relazionale o linguistica. Studio dei processi acquisizione del linguaggio da parte di bambini bilingui figli di migranti. I risultati permetteranno di individuare cambiamenti evolutivi nel rapporto fra modalità gestuale e vocale, fra lessico e altri aspetti del linguaggio e di operare confronti interlinguistici fra diverse lingue parlate, diverse lingue dei segni e fra lingue vocali e lingue dei segni. Avanzamento delle conoscenze sulla struttura delle lingue dei segni e in particolare della LIS. Nuovi strumenti e materiali per la valutazione delle competenze linguistiche dei bambini con sviluppo tipico e atipico, con particolare riferimento alla classificazione e analisi delle componenti non verbali e della lingua dei segni usata da bambini e adulti sordi, e ai rapporti fra modalità. Nuovi strumenti e materiali per la valutazione dell'ampiezza del vocabolario e in particolare delle sue caratteristiche accentuali, e più in generale delle capacità di lettura di adulti e di bambini della scuola dell'obbligo.
Iniziative per l'acquisizione di ulteriori entrate:
La Dr. Burani ha partecipato alla presentazione dei progetti: 1) MIUR-PRIN "Apprendimento della lingua scritta: fattori cognitivi e deficit funzionali" (coord: P. Zoccolotti); 2) Progetto Europeo ESF RNP: "NetWords" (The European Network on Word Structure) (coord: V. Pirrelli. ILC-CNR, Pisa), che ha superato con successo la prima fase di valutazione ed è ora in fase di negoziazione dei costi. Saranno presentate nuove richieste di finanziamento a Fondazioni, Associazioni ed Enti, pubblici e privati, italiani ed europei, sui temi di ricerca affrontati dalla Commessa, anche nell'ambito di nuove collaborazioni attivate all'interno del Lab. Europeo Associato "ILIKS" (ISTC-CNR / IRIT-CNRS).
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus