Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Previsione Attività
Commessa
Gestualita', oralita' e lingua scritta nello sviluppo e nella lingua dei segni


  anni:  2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014   2015 

Previsione attività anno 2010

Stato avanzamento attività per l'anno 2010
Attività da svolgere:
Nell'ambito del progetto finanziato dall'Ospedale di Circolo di Varese proseguiranno le analisi relative ai dati raccolti nel 2008 sulla competenza comunicativo-linguistica (lessico, grammatica, abilità narrative e pragmatiche) di 17 bambini sordi, con impianto cocleare, di età compresa fra 3 e 5 anni; saranno inoltre informatizzati e analizzati i dati raccolti attraverso il questionario per i genitori PVB relativi a 80 bambini sordi con impianto cocleare, di età compresa fra 8 mesi e 5 anni. Nell'ambito del progetto Peretti saranno raccolti dati relativi all'inserimento scolastico e alla competenza linguistica di 15 bambini sordi (con protesi tradizionali e con impianto cocleare) anche allo scopo di verificare i rapporti fra lingua parlata e modalità gestuale. Saranno completate le analisi delle interazioni comunicative e dello sviluppo comunicativo e linguistico di 6 con sindrome di Down, con particolare riferimento ai rapporti fra gesti e comprensione e produzione del vocabolario. Sarà analizzata l'acquisizione della Lingua dei Segni Italiana, anche in relazione allo sviluppo dell'italiano parlato, da parte di una bambina con Sindrome di Down esposta a questa lingua dalla nascita perché figlia di un genitore sordo segnante. Saranno completate le analisi relative alla standardizzazione della forma breve del questionario per i genitori PVB su un campione di 500 bambini fra 8 e 24 mesi. Attraverso una stessa prova di denominazione di figure, saranno confrontati parole e gesti prodotti da bambini italiani e bambini giapponesi e saranno raccolti dati analoghi su bambini inglesi, in collaborazione con il Center for Deafness, Cognition and Language (DCAL) di Londra. Saranno condotte nuove analisi sul rapporto e sulla continuità fra gesti e segni usati da bambini udenti e sordi. Verrà proseguita comparativa interlinguistica tra gesti coverbali e segni della LIS in bambini, ragazzi e adulti udenti e sordi. Nell'ambito del Progetto Interlinguistico "Nuove acquisizioni sullo sviluppo del linguaggio attraverso lo studio del discorso multimodale" saranno condotte analisi comparative fra le produzioni narrative (vocali e gestuali) di 120 bambini di età prescolare e scolare di lingua italiana, inglese e francese (20 bambini per ciascuna fascia d'età per ogni lingua). I processi di assegnazione dell'accento nella lettura, in bambini e adulti normo-lettori e dislessici, saranno studiati in interazione con l'età di acquisizione delle parole, le caratteristiche distribuzionali dell'accento in italiano e la prevedibilità/regolarità dei diversi pattern accentuali. Proseguirà e verrà sviluppato in nuove direzioni, sulla base di dati relativi primariamente alle lingue dei segni italiana (LIS), francese (LSF) e americana (ASL), lo studio interlinguistico comparativo di tratti linguistici distintivi che differenziano le lingue dei segni (LS) e le lingue verbali (LV), con particolare riferimento alle strutture di grande iconicità che appaiono specifiche del discorso in LS. Verrà altresì sviluppato il lavoro teorico-metodologico avviato sui problemi relativi alla rappresentazione scritta delle LS (Progetto ISTC-CNR/ISSR "La scrittura della LIS e il SignWriting"). Verranno infine avviate le attività previste all'interno del Progetto MIUR-FIRB "E-learning, sordità, lingua scritta: un ponte di lettere e segni per la società della conoscenza" (coordinatrice: E. Pizzuto Antinoro), approvato nel dicembre 2008, e attualmente in fase di perfezionamento per l'iter di ammissione al contributo concesso e di registrazione del D.M. 1277/2008 da parte della Corte dei Conti. Il progetto mira ad acquisire nuove conoscenze sul profilo cognitivo-relazionale di apprendenti sordi esaminati in diverse situazioni di apprendimento linguistico, e a progettare e testare metodologie e strumenti E-learning innovativi, mirati a promuovere le abilità in lingua scritta di giovani (studenti di scuole superiori e università) e adulti sordi.
Punti critici e azioni da svolgere:
E' necessario: - utilizzare sistemi di notazione e codifica per analizzare gesti e segni sul piano formale e motorio (ad es. ELAN) in funzione dell'età e delle esperienze comunicative e linguistiche del parlante/segnante; usare nuovi strumenti di rappresentazione e elaborazione informatizzata, ontologie, image-processing; -sviluppare e usare griglie di codifica e analisi delle abilità pragmatiche e delle modalità di controllo, da parte degli adulti, dell'attenzione dei bambini (udenti, sordi, con sindromi genetiche), che tengano conto della modalità e del codice comunicativo usati; - proseguire o completare la messa a punto e validazione di nuovi strumenti per lo studio e la valutazione dello sviluppo comunicativo e linguistico di bambini e ragazzi con sviluppo tipico e atipico, anche in riferimento alla lingua dei segni e alle abilità di lettura lessicale; - esplorare le competenze linguistiche di persone sorde nelle lingue straniere; - implementare su supporto informatico il sistema Sign-Writing. E' indispensabile acquisire adeguate risorse umane e finanziare che consentano la prosecuzione dei progetti avviati A tal fine, sono state anche elaborate nuove proposte progettuali.
Risultati attesi nell'anno:
Pubblicazioni scientifiche in riviste nazionali ed internazionali. Pubblicazione di libri e/o manuali. Presentazione dei risultati in convegni. Ampliamento dei corpora di dati sull'acquisizione del linguaggio vocale, dei gesti di bambini anche con sviluppo atipico, e della lingua dei segni di bambini e adulti sordi. I risultati permetteranno di individuare cambiamenti evolutivi nel rapporto fra modalità gestuale e vocale, fra lessico e altri aspetti del linguaggio e di operare confronti interlinguistici fra diverse lingue parlate, diverse lingue dei segni e fra lingue vocali e lingue dei segni. Avanzamento delle conoscenze sulla struttura delle lingue dei segni e in particolare della LIS. Nuovi strumenti e materiali per la valutazione delle competenze linguistiche dei bambini con sviluppo tipico e atipico, con particolare riferimento alla classificazione e analisi delle componenti non verbali e della lingua dei segni usata da bambini e adulti sordi, e ai rapporti fra modalità. Nuovi strumenti e materiali per la valutazione dell'ampiezza del vocabolario e in particolare delle sue caratteristiche accentuali, e più in generale delle capacità di lettura di adulti e di bambini della scuola dell'obbligo.
Iniziative per l'acquisizione di ulteriori entrate:
- MIUR-PRIN -U.O. " Dire e Capire attraverso azioni, gesti e parole: la costruzione dei significati e le abilità lessicali di bambini con Sindrome di Down e con sviluppo tipico osservati nell'interazione spontanea e in contesti strutturati" (resp.U.O. Caselli, partec. Capirci e Volterra) (coord nazion: A. Sansavini). - ASS. PROGETTI FELICITA' "La scrittura della LIS/SignWriting" (Pizzuto) - ROYAL SOCIETY - NEWTON FELLOWSHIP "Searching the roots of sign languages in hearing children's gestures. A cross-linguistic research" (Rinaldi, Caselli; Woll) Saranno presentate nuove richieste di finanziamento a Fondazioni, Associazioni ed Enti, pubblici e privati, italiani ed europei, sui temi di ricerca affrontati dalla Commessa, anche nell'ambito di nuove collaborazioni attivate all'interno del Lab. Europeo Associato "ILIKS" (ISTC-CNR / IRIT-CNRS)
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus