Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attività commessa
Tecnologie avanzate per l'interazione uomo, robot ed agenti intelligenti


  anni:  2005   2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014 

Stato di Avanzamento attività anno 2006

Previsione attività per l'anno 2006
Risultati conseguiti:
Come previsto in fase progettuale, la commessa ha prodotto risultati fondamentali nella modellizzazione e nello studio degli algoritmi di controllo di gruppi di robot autonomi in grado di sviluppare un linguaggio ed un'ontologia comune senza intervento umano, al fine di cooperare efficacemente per risolvere compiti collettivi. Negli studi condotti nell'ultimo anno, in particolare, si è evidenziato come il co-adattamento di capacità cognitive-comunicative e comportamentali posso portare ad un processo di adattamento open-ended. Come programmato, si è proceduto nello sviluppo del modello socio-cognitivo di fiducia, con particolare riferimento alla valutazione della fiducia come capitale sociale; si è sviluppato un modello delle interazioni tra l'attitudine emotiva e il comportamento previsionale/anticipatorio di un agente. Sulla base del modello teorico già sviluppato delle relazioni tra rappresentazioni concettuali legate alla reputazione (immagine, reputazione propriamente detta, voce condivisa), e' stato implementato in open source un modulo informatico (RepageX) di manipolazione delle rappresentazioni, integrabile in un agente BDI nell'ambito del framework JadeX.
Risorse strumentali:
La commessa ha fatto uno di simulazioni fatte girare sia su personal computer che sul cluster di computer assemblato e messo a punto dal Laboratorio di Robotica dell'ISTC. Ha inoltre utilizzato i robot miniaturizzati iPuck, un robot Pioneer e un braccio robotico assemblato, ed in parte costruito, presso lo stesso Laboratorio.
Punti critici:
Rispetto ai contenuti, bisogna dire che essendo la commessa nell'ambito delle conoscenze di frontiera (come è anche dimostrato dalla natura delle risorse cui si ha accesso), la prevedibilità di risultati (e a maggior ragione di quelli direttamente applicativi) è più complessa anche se con potenzialità più interessanti. Rispetto alle risorse, si indicano 2 problemi: 1) i ricercatori tempo indeterminato sono pochi rispetto alle necessità effettive di carico della commessa (parte del personale precario ha ormai esperienza e maturità per poter essere assorbito nel personale tempo indeterminato); 2) le risorse sono perlopiù esterne (principalmente progetti europei) e quindi con ovvia natura di instabilità.3) a fronte del consistente personale finanziato con assegni di ricerca provenienti da fondi esterni è strategicamente importante acquisire personale strutturato con maggiori capacità di indirizzo e direzione di ricerca, e con competenze utili all'a acquisizione e gestione di risorse esterne in modo da garantire la continuità con i risultati positivi conseguiti di recente in questa direzione.
Commento ad eventuali scostamenti tra le entrate previste e quelle realizzate nell'anno corrente:
Non si sono verificati scostamenti di rilievo rispetto a quanto previsto in fase progettuale.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus