Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attività commessa
Tecnologie avanzate per l'interazione uomo, robot ed agenti intelligenti


  anni:  2005   2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014 

Stato di Avanzamento attività anno 2014

Previsione attività per l'anno 2014
Risultati conseguiti:
Modulo - ICT.P08.006.001 Sono proseguite le attività di ricerca nelle aree tematiche individuate e approfondite negli anni precedenti, e in particolare: (1) Studio del ruolo dell'attenzione nello sviluppo di capacità comportamentali multiple: sono stati sviluppati nuovi modelli di adattamento in grado di sfruttare e di integrare feedback di tipo eterogeneo. (2) Nell'ambito della modellistica computazionale del comportamento, studio dei meccanismi neuro-computazionali della decisione goal-directed. I risultati di questo lavoro hanno consentito (a) lo sviluppo di modelli di decisione goal-directed basati su inferenza probabilistica, (b) l'uso dei modelli per spiegare dati su controllo cognitivo prefrontale in roditori e primati umani e non umani e (c) l'uso dei modelli per realizzare robots autonomi che svolgono compiti di navigazione e manipolazione adattiva nell'ambito del progetto europeo Goal-Leaders. (3) Studio sperimentale e modellazione teorica del ruolo dei costi opportunità, percezione del rischio e percezione della durata nelle scelte intertemporali e nelle scelte probabilistiche, in soggetti umani e non umani, adulti e in fase di sviluppo, naturali e artificiali. (4) Modelli normativi dell'argomentazione basati su teorie della scelta razionale e sull'epistemologia della virtù. (5) Esperimenti sul ruolo delle fasi deliberative ed esecutive nel determinare i giudizi di intenzionalità e responsabilità dell'azione, in interazione con effetti di genere e credenze di compatibilità/incompatibilità su determinismo e libero arbitrio. (6) Per quanto riguarda la teoria delle istituzioni sociali come convenzioni, sono stati avviati studi sperimentali volti a identificare le motivazioni sottostanti comportamenti di conformità normativa e in particolare il ruolo delle emozioni come colpa e vergona. Con riferimento al caso particolare della proprietà sono iniziati studi volti a identificare indici visivi che modulino giudizi di proprietà su beni e risorse, e a esplorare come tali giudizi impliciti influenzino il comportamento in contesti cooperativi e strategici. (7) Estensione della teoria socio-cognitiva della fiducia a soggetti collettivi (amministrazioni, imprese, associazioni, ecc.), al fine di approfondirne specificità e criticità, e studiare le dinamiche con cui tali soggetti collettivi interagiscono con soggetti individuali, sia in quanto propri membri (es. i dipendenti pubblici rispetto alla PA), sia in quanto attori esterni (es. i cittadini rispetto alla PA). I principali risultati conseguiti in questo modulo possono riassumersi come segue: Verifica delle ipotesi sperimentali. Finalizzazione delle pubblicazioni dei risultati conseguiti. Realizzazione di dimostratori dell'attività di ricerca svolta. Finalizzazione e disseminazione di tool software di simulazione utilizzabili anche da altri laboratori di ricerca. Modulo - ICT.P08.006.002 Le attività svolte hanno seguito l'articolazione prevista nel progetto PRISMA e sono state suddivise nelle seguenti attività realizzative (AR): - AR 4.2 - Pubblicazione dei dati mediante interfacce applicative (API), query avanzata, esplorazione grafica per l'utente e riuso in applicazioni nei casi di studio selezionati - AR4.3 - Costruzione di un corpus e di vocabolari specializzati per la community trust, applicazione del vocabolario in testi non strutturati con tecnologie di sentiment analysis e estrazione di informazioni profonde con tecnologie di elaborazione del linguaggio naturale - AR 4.4 - Estrazione di informazioni relative ai processi argomentativi a sostegno della community trust - AR 4.5 - Metodi di analisi automatica della struttura sociale e delle reti di interazione - AR 4.6 - Sviluppo di tecnologie semantiche per la costruzione automatica di spazi concettuali della Community Trust - AR 4.7 - Test e valutazione delle tecnologie semantiche In questo modulo, il gruppo T3 ha avviato attività di collaborazione con partner internazionali che hanno portato all'adattamento di strumenti software open source pre-esistenti per l'analisi e la visualizzazione di strutture argomentative. Ha inoltre continuato a sviluppare una teoria della fiducia nelle fonti di informazione al fine di estrarre un indice che esprima la fiducia comunitaria e si è continuato a sviluppare un prototipo di software in grado di analizzare la fiducia comunitaria sfruttando proprio il modello della fiducia nelle fonti d'informazione e i necessari ambienti di simulazione per testarlo.
Risorse strumentali:
Computer per simulazione e sviluppo computazionale di algoritmi. Alcune metodologie utilizzate prevedono lo sviluppo di modelli artificiali robotici provvisti di un sistema nervoso costituito da una rete neurale artificiale che apprende autonomamente in interazione con l'ambiente fisico e sociale. In particolare, nella maggior parte dei casi sono stati sviluppati modelli implementati sul robot umanoide iCub. Per il processo di apprendimento ci si è avvalso di un ambiente di simulazione del robot e dell'ambiente sviluppato presso l'ISTC-CNR.
Punti critici:
Si ribadiscono le difficoltà di preservare il personale specializzato formato presso l'Istituto a causa della scarsità di opportunità di lavoro stabile.
Commento ad eventuali scostamenti tra le entrate previste e quelle realizzate nell'anno corrente:
Nessun commento.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus