Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attività commessa
Proprietà magnetiche, elettroniche e funzionali di aggregati di dimensione atomica


  anni:  2005   2006   2007   2008   2009   2010   2011   2012   2013   2014 

Stato di Avanzamento attività anno 2007

Previsione attività per l'anno 2007
Risultati conseguiti:
 Esame della configurazione elettronica di nanosistemi magnetici zero-dimensionali (atomi isolati e fili quantici) su superfici. Nel quadro del progetto Self-Organized Nanostructures dell'European Science Fundation, sono state investigate le proprietà magnetiche (p.e. survival/quenching dei momenti) di elementi 4d in strutture a bassa coordinazione atomica e di atomi 3d isolati su superfici di diversi materiali. I risultati ottenuti hanno messo in risalto alcuni rilevanti limiti dei metodi teorici anche più avanzati nel trattare gli effetti di fluttuazione termica per momenti magnetici diluiti. Sulla base di queste osservazioni è stata avviata una collaborazione con una rete di gruppi teorici (Uppsala, Hamburg, Nancy, Aarhus, Nijmegen) per lo sviluppo di nuovi metodi di calcolo e per l'analisi spettroscopica di impurezze magnetiche.  Studio della configurazione elettronica in sistemi mono- e bi-dimensionali. Sono state sintetizzate strutture periodiche costituite da catene atomiche di Cu e Co su Pt(997) e Ag su Si(110), delle quali si è potuto determinare in dettaglio la struttura delle bande elettroniche. Sono stati inoltre investigate le proprietà elettroniche di film ultrasottili, cresciuti con procedure che producono strati di spessore uniforme (sulla scala di un singolo strato atomico) su scala macroscopica (~1 mm2). In questi sistemi si sono osservati effetti di quantizzazione significativamente alterati dalla interazione con il subtrato, che in alcuni casi inducono proprietà fortemente anisotropiche su gas elettronici bidimensionali. Su questo tema si è avviata una collaborazione con l'Università di Tokyo per eseguire misure complementari, di struttura di bande e superficie di Fermi presso l'ISM a Trieste con luce di sincrotrone e di trasporto e magnetoresistenza con un STM a quattro punti di contatto a Tokyo. Studi di sistemi semplici (film metallici elementari) sono stati iniziati e verranno in seguito estesi a sistemi diluiti di impurezze magnetiche.  Ottimizzazione delle perfomances del nuovo a
Risorse strumentali:
- linee di luce VUV e Polar al sincrotrone Elettra, Trieste. - beamline ID8 alla ESRF, Grenoble. - spettrometri per fotoemissione con alta risoluzione angolare ed energetica. - magnete superconduttore per misure in UHV ad alto campo e bassa temperatura. - camere per UHV con strumentazione per crescita in situ per MBE e loro caratterizzazione (LEED, RHEED, Auger, magnetometria Kerr, evaporatori di vario tipo).
Punti critici:
Le attivita' sperimentale che utilizzano radiazione di sincrotrone sono svolte in condizioni di assoluta criticita' per mancanza di personale. Si ritiene necessario che venga pianificato l'inserimento in tempi brevi di almeno due giovani ricercatori ed un tecnico nell'attività della commessa. Si auspica inoltre che per assicurare il più efficace svolgimento delle attività previste nel quadro della commessa vengano inoltre risolte diverse situazioni di difficoltà riguardanti aspetti normativi ed organizzativi per l'utilizzo e lo sviluppo delle linee di luce e delle relativa strumentazione da noi realizzate presso il sincrotrone Elettra.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus