Home |  English version |  Mappa |  Commenti |  Sondaggio |  Staff |  Contattaci Cerca nel sito  
Stato Avanzamento Attività commessa
Sviluppo di Metodologie per l'integrazione di dati di osservazione della terra multisensore


  anni:  2006   2007   2008   2009   2011   2012   2013   2014 

Stato di Avanzamento attività anno 2014

Previsione attività per l'anno 2014
Risultati conseguiti:
L'attività di analisi delle coperture nevose, svolta nell'ambito del progetto sia Artico che PNRA, ha previstola la l'elaborazione dei dati raccoltinell'ambito della campagna di misure in Artico (Ny Alesund) in collaborazione con il Norwegian Institute for Air Research (NILU) e ISAC_CNR, per lo studio comparto della riflettanza della neve. Le firme spettrali delle superfici nevose,accompagnate dalle osservazioni nivologiche, hanno contribuito ad implementare l'archivio di firme spettrali, che è stato reso disponibili on line. Le firme spettrali sono state inoltre utilizzate per classificare le immagini della regione di Ny Alesund, perfezionandola metodologia per il riconoscimento della tipologia di neve al suolo. Le conoscenze sviluppate hanno permesso inoltre di sviluppare un software per l'analisi di immagini riprese da postazione fisse per il monitoraggio del manto nevoso in aree montane (alpine ed appenniniche). • L'analisi delle superfici asfaltate eseguita tramite la raccolta di firme spettrali e dati ancillari di campo è stata propedeutica per il riconoscimento delle diverse superfici nelle immagini iperspetrali prima e multispettrali poi. Tale applicazione è in corso di approfondimento in collaborazione con Dip. ingegneria civile dell'Università di Roma "Sapienza". • Analisi di aree archeologiche per il monitoraggio e lo studio di aree minerarie. • Analisi di siti adibiti a discarica o abbandono di rifiuti, anche in cemento-amianto, in contesti di interesse archeologico-paesaggistico • Inoltre sono state messe a punto tecniche "speditive" ad elevata accuratezza per la mappatura delle coperture in cemento-amianto e realizzate mappe che permetteranno una valutazione del potenziale rischio per la salute per i lavoratori ed i residenti, come previsto dalla L. 257/92. • Sono state effettuate verifiche per la messa a punto di metodologie che attraverso il dato telerilevato nell'infrarosso termico, permettono la valutazione dell'efficacia dei cool material, per nuove politiche di risparmio energetico e comfort termic • Algoritmi di correzione atmosferica per le nuovi missioni iperspettrali NASA ed ASI • Analisi di sensibilità dei modelli radiativi atmosferici applicati a dati iperspettrali. • Divulgazione dell'attività di ricerca
Risorse strumentali:
workstations e pcdedicati all'elaborazione delle immagini n.1-FIELDSPEC Utilizzo nel modulo misure spettroradiometriche (350-2500nm) di superfici naturali e artificiali in campo e in laboratorio n.1-TERMOCAMERA FLIR B360 misure termografiche di superfici naturali e artificiali in campo e in laboratorio
Punti critici:
Validare gli algoritmi, i modelli e le procedure messe a punto sulle aree di test in cui dati sono acquisiti in modo conforme ai protocolli di misura specifici per ogni tematica. Disponibilità di fondi per le campagne di misura; per l'acquisizione delle immagini telerilevate e strumentazione dedicata.
 
Torna indietro Richiedi modifiche Invia per email Stampa
Home Il CNR  |  I servizi News |   Eventi | Istituti |  Focus